1. Home
  2. ATTUALITA'
  3. Assegno Unico Universale. Tutte le info
0

Assegno Unico Universale. Tutte le info

Assegno Unico Universale. Tutte le info
0
0

La legge n.46 del 2021 ha delegato il governo ad adottare misure a sostegno dei figli a carico attraverso l’Assegno Unico Universale.
In attuazione della medesima legge istituisce dal 1° marzo 2022 l’Assegno Unico Universale per figli a carico (detto anche AUU) che costituisci un beneficio economico attribuito, su base mensile, per il periodo tra marzo di ciascun anno e febbraio dell’anno successivo, ai nuclei familiari in relazione alla condizione economica del nucleo e dell’indicatore della situazione economica equivalente (ISEE).

L’Assegno Unico Universale spetta anche in assenza di ISEE sulla base dei dati auto-dichiarati nel modello di domanda dal richiedente
L’Assegno Unico Universale sarà erogato a decorrere dal 1° marzo 2022 e da quella data cesseranno di avere efficacia, i seguenti altri benefici:

-Assegno temporaneo per figli minori;
-Detrazioni fiscali per figli a carico minori di 21 anni; -L’Assegno per il nucleo familiare e gli Assegni familiari.

In cosa consiste

L’Assegno Unico Universale è una prestazione erogata mensilmente dall’Inps a tutti i nuclei familiari con figli di età inferiore a 21 anni che ne faranno richiesta mediante apposita domanda; l’erogazione avviene tramite bonifico sul conto corrente dei genitori;
Spetta a tutti i nuclei familiari indipendentemente dalla condizione lavorativa dei genitori (non occupati, disoccupati, lavoratori dipendenti ecc ecc) e senza limite di reddito;

L’importo è commisurato all’ISEE, tuttavia nel caso in cui non si volesse presentare l’ISEE, è possibile fare domanda e ottenere l’importo minimo per ciascun figlio.

Tempi e modalità di presentazione

Le domande corredate o meno da ISEE, potranno essere presentate a partire dal 1° gennaio 2022.
Per consentire ai lavoratori dipendenti di non avere riduzione dal mese di marzo, è necessario fare domanda nel mese di gennaio.
Le domande possono essere presentate in qualunque momento dell’anno e se accolte danno diritto al beneficio fino al mese di febbraio dell’anno successivo. Tutte le domande presentate entro il 30 giugno di ciascun anno danno comunque diritto agli arretrati dal mese di marzo. Le domande presentate successivamente al 30 giugno danno diritto al AUU dal mese successivo all’invio della domanda.
La domanda va presentata all’Inps in via telematica.

Antonio Pallotta-Commercialista

usertv.it

sponsor
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: