1. Home
  2. ATTUALITA'
  3. Bucciano, la maggioranza tira le orecchie al “duo di picche”
0

Bucciano, la maggioranza tira le orecchie al “duo di picche”

Bucciano, la maggioranza tira le orecchie al “duo di picche”
0
0

Pubblico manifesto Maggioranza consiliare di Bucciano

Da un po’ di tempo a questa parte, a Bucciano, si assiste alla sagra della ipocrisia.
Due soggetti che si vantano di essere i difensori della legalità ed i paladini della giustizia, dopo essersi svegliati dal torpore di questi ultimi anni, hanno iniziato ad interessarsi della “cosa pubblica”.
Non che sia un reato, sia chiaro. Anzi!
Ma facciamo fatica a capire come ci si possa professare paladini, quando si dovrebbe avere almeno la decenza di tacere.
Avremmo preferito non esprimerci in merito alle ultime questioni sollevate dal duo di picche, ma riteniamo che la misura sia colma e che sia stato superato ogni limite.
Nella loro ultima uscita pubblica, fanno riferimento all’uso strumentale dei bambini da parte dell’amministrazione Matera ed alla mancata salvaguardia dei loro interessi e di quelli della scuola calcio “Tonino Cisterna” di Bucciano.
Premesso che come gruppo di maggioranza, non possiamo che essere contenti dell’operato della scuola calcio buccianese, ma riteniamo che l’attacco frontale e strumentale del “duo di picche” nei confronti del sindaco e di tutto il gruppo di maggioranza, vada assolutamente condannato e respinto fermamente.
Cosa c’è di strumentale o di anormale, se nei giorni in cui la suddetta scuola calcio non usufruisce del complesso sportivo di Bucciano, a cui gratuitamente da anni viene concesso, si concede tale struttura ad altre società di comuni limitrofi, attraverso il versamento di un canone.
È forse un reato? È un abuso di potere? È una mancanza di rispetto?
Apprezziamo invece i toni e la richiesta di uno dei gruppi di minoranza consiliare, che è stato immediatamente convocato per un confronto istituzionale con il sindaco e la maggioranza, che all’esito ha compreso e condiviso le ragioni delle scelte sulla vicenda.
Quando si parla solo per dare fiato alla bocca, si farebbe meglio a tacere.
Piuttosto che strumentalizzare i bambini, perché non pensare a fare qualcosa di concreto per loro e per tutta la comunità?
Piuttosto che inorgoglirsi per avere qui a Bucciano strutture che ci invidiano e ci chiedono di utilizzare anche dai paesi vicini, il duo di picche, si distingue per scorrettezza, scelleratezza e disonestà morale e di pensiero.
Ma è inutile domandarsi se chiederanno scusa.
Non lo faranno, confermando la loro indole malevole e malvagia.
Tipico atteggiamento di chi normalmente in una comunità, viene guardato con sospetto e spesso allontanata, come SCIACALLETTI CAPRONI .
Vorremmo ricordare inoltre al duo in questione, che nessuno del gruppo di maggioranza, né tantomeno il sindaco, vive di politica e che per fortuna (forse a differenza di altri) tutti hanno un lavoro e nessuno ha interessi e tornaconti personali.
L’attaccamento alla poltrona, del resto, è ben altro.
La politica, per noi, resta intesa come un servizio ai cittadini.
Però, un dubbio, sorge spontaneo: “Ma non è che qualcuno vorrebbe occupare qualche poltrona in seno al consiglio comunale?”
Del resto, è cosa risaputa che “…quando la volpe non arriva all’uva, dice che è acerba”.
Uno dei “duo”, forse, non ha ancora digerito la bruciante sconfitta elettorale di tre anni orsono?
Smettiamola con i soliti giochetti, le solite insinuazioni, i soliti ritornelli.
La gente è stanca delle solite litanie.
Piuttosto, uno dei “ DUO ”, provasse ad interrogarsi ed a chiedersi il perché non sia stato nemmeno eletto tra le fila della minoranza.
E l’altro dei “DUO”, provasse a capire da che parte veramente vuole stare, o magari, cosa vuole fare da grande.
Di “paladini inutili”, la storia, ne ha già consegnati tanti.
Ci permettiamo di dare ai “duo” un consiglio: “Se veramente volete candidarvi, smettetela di dire menzogne e smettetela di prendere parte in maniera attiva, a campagne di odio e rancore.
Noi, cari concittadini, come gruppo di maggioranza siamo uniti e compatti e non saranno certamente le illazioni o il fango gettato addosso da qualcuno, a farci cambiare idea.
Continueremo a lavorare per il bene di Bucciano, al fianco di tutti voi e con Domenico Matera nostro sindaco, al quale esprimiamo tutta la nostra solidarietà per i continui attacchi ricevuti.

Viva Bucciano, viva il nostro Sindaco!

sponsor
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: