1. Home
  2. ATTUALITA'
  3. Vicenda Alto Calore, nota M5S Montesarchio
0

Vicenda Alto Calore, nota M5S Montesarchio

Vicenda Alto Calore, nota M5S Montesarchio
0
0

Nota Movimento Cinque Stelle Montesarchio

Cari cittadini,
prima che la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Avellino avanzasse richiesta di fallimento nei confronti dell’Alto Calore Spa, avevamo pubblicato un comunicato che evidenziava le problematiche ultradecennali legate all’Ente e nel contempo avevamo chiesto un incontro con il Presidente Ciarcia per affrontare la questione dei disservizi e della fatturazione dei consumi.
Alla luce degli ultimi accadimenti, crediamo sia doveroso porre l’attenzione sulla gestione politica di questa società.
Siamo ancora in una fase convulsa caratterizzata dall’incertezza sul futuro della gestione pubblica dell’acqua.

Tuttavia, come prospettato nell’articolo allegato, una possibile sentenza sfavorevole #potrebbe determinare un peso enorme sui bilanci dei Soci/Comuni, che già versano in condizioni finanziariamente difficili.
Per quanto concerne Montesarchio l’impatto sarebbe pari a 2.154.000 euro, circa 169 euro a testa per gli oltre 13.000 incolpevoli cittadini.
Come emerge dai bilanci dell’Alto Calore, i debiti e le inefficienze che hanno aggravato la situazione, sono datate e precisamente riconducibili agli ultimi 20 anni.
Parliamo di acqua, bene primario che deve rimanere pubblico anche nella gestione. Per questo, come consiglieri del MoVimento 5 Stelle di Montesarchio, rivolgiamo il nostro appello alla classe politica regionale e nazionale affinché si adoperi per garantire la continuità del servizio e una rinnovata gestione pubblica della fornitura.
Vogliamo essere oltremodo chiari. Con l’attività di indagine volta ad accertare eventuali responsabilità gestionali, auspichiamo che sia eseguita una operazione di verità sulle responsabilità politiche della gestione dell’Alto Calore. Responsabilità politiche derivanti dalle nomine di figure apicali spesso prive di qualsivoglia competenza manageriale specifica e altrettanto frequentemente meramente legate a logiche di potere politico.
Lo auspichiamo nel pieno rispetto dell’attività svolta e dei ruoli ricoperti da chiunque, a partire dal nostro Sindaco, che ricordiamo essere stato: Consigliere di amministrazione del Consorzio Interprovinciale idrico Alto Calore di Avellino dal 1997 al 2010; Consigliere di Amministrazione con delega di Vice Presidente dell’Alto Calore Servizi Spa dal 2003 al 2010; Presidente Commissioni di gare di appalto per servizi, forniture e lavori pubblici Consorzio Interprovinciale Alto Calore Servizi Avellino e Alto Calore Spa.

sponsor
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: