1. Home
  2. web
  3. ARTICOLI
  4. Sant’Agata de’ Goti, “Come si cambia”: il libro di Giulio Iannotta
0

Sant’Agata de’ Goti, “Come si cambia”: il libro di Giulio Iannotta

Sant’Agata de’ Goti,  “Come si cambia”: il libro di Giulio Iannotta
0
0

La “prima” con la penna. Ma non quale strumento “forense”, cosa nella quale è, ormai, solidamente avvezzo. Giulio Iannotta, avvocato di Sant’Agata de’ Goti, debutta con la penna anche in modalità letteraria. Il giovane legale, infatti, classe 1973 con un robusto curriculum in diritto bancario ed in consulenze alle imprese, ha dato alle stampe la sua prima “fatica”. “Come si cambia” la intitolazione del libro che, come svela Iannotta, ha dato corpo ad una idea che da sempre il medesimo aveva serbato. Un intento che, complice la fase del lockdown primaverile e, quindi, il maggior periodo di “ritiro” tra le quattro mura, ha ricevuto l’ “assist decisivo”. “Cambiare è solo un esercizio, uno come tanti e nemmeno il più arduo”. Così sottolinea Iannotta. Che prosegue “Prima avevo solo immaginato di scrivere qualcosa che fosse di aiuto anche agli altri oltre che a me, ma non ero mai arrivato a trasportare il pensiero su carta per i motivi più disparati”. Il tema del cambiamento, quindi, a rappresentare il filo conduttore “Il momento giusto non esiste. Tutta la nostra vita è fatta di momenti giusti che non percepiamo. Rimandiamo di giorno in giorno, di anno in anno le nostre scelte, i nostri propositi, i nostri desideri che poi finiamo per chiudere in un cassetto quando non si sono concretizzati”. Centoventisette pagine che scivolano via in modo snello, piacevole, arricchite da riferimenti biografici dell’autore. Che spiega e si spiega in alcuni passaggi decisivi della sua vita medesima. La correttezza, la preparazion ed il garbo che ne contraddistinguono il profilo si riflettono nel testo che, in determinati passaggi, “suona” come la discreta mano di un amico poggiata sulla spalla. Che sprona, consiglia, incita ad avere il coraggio di “cambiare”. Di migliorare, di svoltare. Ma non come atto di presunzione, ma come rivendicazione delle potenzialità di ognuno. Che sia nel percorso di un goivane avvocato o, in senso lato, in qualsivoglia ambito di vita. “La vita è adesso, ogni momento è quello giusto”.

sponsor
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: