Home ARTICOLI Airola, Villa Gioia: Tar dà ragione al Comune
0

Airola, Villa Gioia: Tar dà ragione al Comune

0

Successo in sede giudiziaria per il Comune di Airola. L’Ente cittadino, infatti, si è visto riconoscere le ragioni dal Tribunale amministrativo regionale in un contenzioso che vedeva opposto il medesimo alle società “Villa Gioia” e “La Ninfea”. La Casa Albergo per anziani “Villa Gioia” – si ricostruisce – sita alla via Lavatoio, oggi Comunità tutelare per persone non autosufficienti, è gestita, all’attualità, in via provvisoria, in regime di concessione, dalla Cooperativa La Ninfea, legale rappresentante Vagli Lino, subentrata alla societa’ Villa Gioia – legale rappresentante Quagli Giovanni e, di poi, Viscusi Vincenzo, a sua volta subentrata alla società Serenity House (originaria concessionaria), legale rappresentante Salvi Mancino. La suddetta Cooperativa la Ninfea ha fatto ricorso al Tar Campania Napoli contro il Comune di Airola per l’annullamento del provvedimento comunale di diniego al subentro nella concessione. La suddetta società Villa Gioia ha fatto ricorso al Tar Campania Napoli contro il Comune di Airola, con atto di intervento ad adiuvandum, per le medesime finalità. Il Tar Campania Napoli – Sezione ottava, in data 23 novembre, ha pubblicato la sentenza 5475/2020 con la quale ha respinto il ricorso de’ “La Ninfea” ed ha dichiarato inammissibile l’intervento ad adiuvandum di Villa Gioia. Il giudicato comprova che il Comune ha sempre agito secondo legge e nell’interesse sia dell’utenza della casa di riposo sia dei lavoratori. I comportamenti delle concessionarie che si sono succedute nel tempo non sono stati sempre in linea con gli obiettivi dell’Ente. La vittoria al Tar è un traguardo importante perché, ad oggi, conferma la legittimità di un operato amministrativo ispirato alla trasparenza e al buon andamento della pubblica amministrazione e testimonia la buona fede di chi, negli anni, ha sempre agito per la Comunità. La sentenza apre al Comune la possibilità di indire nuova gara, ma ciò non deve essere guardato con preoccupazione dai lavoratori attualmente in forza presso la struttura, in quanto ci si adopererà, per quanto possibile, ad assicurare loro adeguata tutela. Resta ancora aperta la questione giudiziaria economica, pendente presso il Tribunale di Benevento, relativa all’omesso pagamento da parte delle Concessionarie che si sono succedute nel tempo di quota parte dei canoni concessori in favore del Comune di Airola a cui, però, si guarda con occhi speranzosi visto questo importante primo risultato.

sponsor

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: