1. Home
  2. CULTURA
  3. Airola. L’Istituto Lombardi “incontra” Pasolini.
0

Airola. L’Istituto Lombardi “incontra” Pasolini.

Airola. L’Istituto Lombardi “incontra” Pasolini.
0
0

In occasione del centenario della nascita di Pier Paolo Pasolini, l’Istituto d’Istruzione Superiore “A. Lombardi” di Airola lo ricorderà – a partire dal prossimo 4 marzo – con una serie di iniziative che impegneranno studenti e docenti per tutto l’arco dell’anno solare (da marzo 2022 a marzo 2023) in un viaggio, non solo simbolico, nell’opera del grande scrittore, bolognese di nascita, friulano d’origine, romano d’adozione.

Gli eventi del ricco cartellone allestito per celebrare il poeta delle ceneri ne metteranno in luce la figura poliedrica, profetica e tragica allo scopo di farla conoscere ad una generazione di studenti che, purtroppo, poco o nulla sa di lui.

Pasolini è stato un autore scandaloso e scomodo che, pagandone un prezzo altissimo, ha scosso e ferito con i suoi scritti, i suoi lavori teatrali e i suoi film la coscienza individuale e collettiva degli italiani. Nessuno come lui ha saputo raccontare, in poesia come in prosa, i mali profondi della società italiana, le sue fragilità e le sue menzogne, prevedendone in anticipo e con un’impressionante lucidità e chiaroveggenza la deriva culturale, sociale e politica che oggi è sotto gli occhi di tutti; nessuno più di lui ha saputo cogliere attraverso i primi piani e le carrellate della sua macchina da presa, la bellezza non appariscente, arcaica, sporca ma autentica, degli uomini e delle donne del Terzo Mondo, dalla periferia di Roma all’Africa subsahariana, dai rumorosi quartieri di Napoli alla martoriata India. Dagli esordi poetici nel Friuli materno fino alle immagini crude del suo ultimo film Salò, Pasolini ha cantato con coraggio e passione un mondo – quello rurale, dialettale e preindustriale – che stava scomparendo, distrutto da un Potere omologante e «senza volto» che è stato totalitario quanto e, forse, più degli stessi regimi totalitari. Il genocidio di quel mondo travolto dal consumismo produsse la brutta Italia di cui parlava Pasolini. Riaprire e rileggere oggi, a vantaggio delle nuove generazioni, quelle pagine profetiche e dure, e divorarle – come Pasolini invitava a fare con i maestri –, è il solo modo che abbiamo e che conosciamo per inondare di luce vera le loro giovani coscienze.

Partendo da queste riflessioni, i docenti del Lombardi, guidati dalla Dirigente Maria Pirozzi, hanno messo in piedi un programma di eventi ricco e ambizioso.

Dopo la cerimonia inaugurale (4 marzo), i versi di Pasolini saranno al centro dell’incontro che il 21 marzo gli studenti del Lombardi avranno con il Poeta e Critico letterario Franco Di Carlo, amico di Pasolini e curatore del volume Per Pasolini che raccoglie gli atti di un convegno tenutosi nel novembre del 2015 a Nemi.

Del Pasolini filosofo della libertà ed erede della migliore poesia civile italiana, si parlerà invece nell’incontro, previsto il 22 aprile, con il Maestro Franco Ricordi, autore nel 2013 di un bel libro, edito dalla casa editrice Mimesis, e dedicato, non a caso, ai giovani italiani.

Dall’11 marzo al 20 maggio l’intera comunità airolana avrà occasione di rivedere, in proiezioni serali, alcune pellicole del Pasolini cineasta. Si comincerà Venerdì 11 marzo con Accattone, il primo film girato da Pasolini nel 1961, e si proseguirà nei venerdì successivi con Mamma Roma (18 marzo), La ricotta (8 aprile), Uccellacci e uccellini (29 aprile), Teorema (13 maggio) e Il Decameron (20 maggio), primo film dell’abiurata Trilogia della vita. Il Vangelo secondo Matteo (1964), invece, sarà proiettato per i soli studenti del Lombardi, durante le ore curriculari, mercoledì 13 aprile, ultimo giorno di scuola prima delle vacanze pasquali.

Al Pasolini drammaturgo sarà poi dedicato uno spazio all’interno della Notte Nazionale del Liceo Classico in programma venerdì 6 maggio. Alcuni studenti iscritti al PON “Oltre il palcoscenico” reciteranno un episodio del Pilade, testo scritto da Pasolini nel 1966 come ideale continuazione dell’Orestiade di Eschilo, che il poeta aveva tradotto per Vittorio Gassman nel 1960 e di cui voleva una versione cinematografica ambientata in Africa. Altri studenti, invece, leggeranno alcuni brani tratti dall’Edipo Re di Sofocle e dalla Medea di Euripide, mentre sullo sfondo scorreranno le immagini dei due film tratti da queste due opere, che Pasolini girò rispettivamente nel 1967 e nel 1969.

L’evento più importante tra quelli programmati per l’anno scolastico 2021/2022 è sicuramente il viaggio d’istruzione che gli studenti del quinto anno di tutti gli indirizzi del Lombardi faranno alla fine di Marzo (24-29) nei luoghi che hanno fatto da sfondo all’esistenza “inammissibile” (Enzo Siciliano) di er pasòla, come lo chiamavano i suoi ragazzi di vita: Ostia, Bologna, Casarsa della Delizia, Porzus, Soriano nel Cimino, Roma.

L’ultimo evento prima della chiusura dell’anno scolastico il Lombardi lo dedicherà il 7 giugno al Pasolini calciatore. Prima in Teatro, al mattino, con lo spettacolo Con le ali ai piedi del giornalista genovese Massimo Minella e con la proiezione del documentario Centoventi contro Novecento di Alessandro Scilitani e, a seguire, nel pomeriggio, con una partita di calcio che vedrà contrapposte sul terreno di gioco dello Stadio comunale di Airola due squadre miste di docenti e studenti.

A fare da cornice a questo ricco programma sarà il Concorso “Pier Paolo Pasolini”, articolato in quattro diverse sezioni (Poesia, Narrativa, Cortometraggi, Saggistica) e aperto agli studenti delle Scuole Superiori di Secondo grado di tutta Italia che saranno chiamati ad approfondire l’opera di Pasolini per poter poi elaborare dei testi/video sui due temi scelti dal CTS: “Raccontare la diversità” e “Il tuo quartiere, la tua città, il tuo Paese”.

Altre iniziative sono in programma per l’anno scolastico 2022/2023. Tra queste, già decise, la visita delle tre mostre che Roma dedicherà a Pasolini in autunno, che coinvolgerà tutte le classi dell’Istituto, e la premiazione, prevista per il 2 novembre, dei vincitori del Concorso.

sponsor
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: