1. Home
  2. ATTUALITA'
  3. Fu un caso gravissimo di Covid: un moianese ringrazia il medico di base
0

Fu un caso gravissimo di Covid: un moianese ringrazia il medico di base

Fu un caso gravissimo di Covid: un moianese ringrazia il medico di base
0
0

E’ stato un caso di Covid grave. Gravissimo.
Alla fine, però, è riuscito a venir fuori dal tunnel della malattia ed a riprendere il proprio cammino.
Ora, a distanza di oltre un mese dalla guarigione, un pensiero rivolto al medico di base, il dottore Salvatore Parrillo, che lo ha puntualmente assistito e curato.
Di seguito la lettera del cittadino moianese Raffaele Diglio.

“In Valle Caudina, precisamente a Moiano, un medico di “base” o meglio di famiglia già nei primi
mesi dopo la dichiarazione dell’Oms dello stato di pandemi, si adoperava alle cure
domiciliari a suoi concittadini contagiati dal virus.
Il suo nome è Parrillo Dottor Salvatore, abilitato alla professione di medico dal 1980, ha sempre esercitato
la professione di medico con studi a Sant’Agata de’ Goti, Moiano e Luzzano.
In questa delicatissima fase della Sanità, ha operato, oltre che con scienza e coscienza, con conoscenza.
Ha messo a disposizione dei malcapitati pazienti contagiati dal virus tutta la sua professionalità e conoscenza acquisita negli anni. Sin dai primi giorni del manifestarsi di questo dannato virus ha studiato
accuratamente il suo agire sulle persone e le cause patologiche che questo provocava.
Per curare il Covid-19, ai primi sintomi ha usato protocolli di terapie messe a punto da Lui stesso (tutti farmaci autorizzati Aifa), le quali spesso hanno evitato complicanze della malattia evitando la conseguente
ospedalizzazione dei pazienti.
Molti, tanti, tra Moiano, Sant’Agata de’ Goti, Airola e altri paesi della Valle Caudina sono stati curati
dall’infezione da Covid-19 dal Dottor Salvatore Parrillo e sono guariti.
Tra questi anch’io ho avuto la fortuna di essere curato dal Dottor Salvatore Parrillo. Io sono stato un caso Covid gravissimo, l’8 settembre 2021 dal tampone processato dall’Usca Asl di Benevento ero risultato
positivo. Nei primi giorni avevo avuto sintomi lievi, febbre a 38 e qualche colpo di tosse ma niente di preoccupante.
La situazione è precipitata dopo la metà della settimana successiva (tra il 16 e 19 Settembre).
Improvvisamente ho avuto problemi respiratori, con la saturazione tra 75/80 cominciavo ad essere cianotico,
i miei familiari hanno chiesto l’intervento del 118, gli stessi sanitari mi invitavano al ricovero urgente ed immediato. Io rifiutai il ricovero.
Nella serata dello stesso giorno i miei familiari contattavano il Dottor Parrillo telefonicamente, il quale chiedeva subito i dati della mia saturazione, disse che ero grave e da ricovero. Riferii che avevo già rifiutato il ricovero,
allora lui prese subito in carico la mia condizione di salute, chiese se avessi patologie, riferivo che avevo il diabete. Il Dottir Parrillo subito ha prescritto l’ossigeno terapia e la terapia per abbassare i valori del diabete.
Poi ha iniziato con cure a base di cortisonici, antibiotici e antinfiammatori (farmaci autorizzati Aifa), secondo
un protocollo messo a punto da lui.
La cura ha funzionato benissimo, sono guarito e mi sono negativizzato il 2 Novembre 2021, non ho riportato danni postumi e ad oggi sono tornato in piena forma.
Mi preme sottolineare lo spirito di abnegazione del Dottor Salvatore Parrillo, giorno e notte ha monitorato la mia situazione di salute, quantificando e dosando i farmaci secondo la mia reazione.
Davvero un’Eccellenza silenziosa nella somministrazione dei farmaci per curare questo maledetto virus.
Sentirsi “accuditi” dal medico che mette un impegno del genere è già una forma di cura.
“Ho toccato con mano che quando un medico, con la sua presenza rende il paziente più sicuro, allevia la paura che questo virus diffonde e permette di affrontare la malattia con ottimismo e senza deprimersi”.
Questa mia brutta esperienza ha mostrato ancora una volta che la medicina territoriale può fare la
differenza. Bisognerebbe potenziarla prima di ogni altra cosa, affidandosi a Medici come il Dottor Salvatore
Parrillo che in questo marasma, silenziosamente ha operato ed opera con impegno, professionalità ed
esperienza.
Inoltre, il Dottor Parrillo applica con efficacia la terapia degli anticorpi monoclonali, che danno ottimi risultati soprattutto se assunti in una fase precocissima della malattia.
Il Dottor Salvatore Parrillo ha onorato e tenuto fede a pieno al giuramento di Ippocrate “Regolerò il tenore di vita per il bene dei malati secondo le mie forze e il mio giudizio, mi asterrò dal recar danno e offesa … ”

sponsor
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: