Home ARTICOLI Montesarchio. Scuola. Caso Tamponi: la nota del CODIRP
0

Montesarchio. Scuola. Caso Tamponi: la nota del CODIRP

0

ASSOCIAZIONE PROFESSIONALE-SINDACALE DIRIGENTI AREA ISTRUZIONE E RICERCA CONFEDERATI CODIRP

Proteste dei medici: excusatio non petita, accusatio manifesta.

Gli articoli di cronaca girati in questi giorni contro le dichiarazioni estemporanee postate sulla bacheca privata di una dirigente scolastica, che stanno attaccando improvvidamente ed inopinatamente il mondo della scuola, ci vedono costretti ad intervenire.

Nessuna categoria di lavoratori, siano essi pubblici o privati, riteniamo sia venuta meno all’espletamento del proprio dovere durante l’emergenza sanitaria che ha portato al lockdown; nessuno si sta sottraendo nel momento in cui si sta riorganizzando, tra mille difficoltà e rischi, la ripartenza specie in una comunità complessa quale la scuola.

Scuola e sanità, come di tutta evidenza, sono stati e sono in prima linea nel supportare le famiglie e gli studenti.

Non comprendiamo, pertanto, il clamore che sta assumendo la vicenda. Ci verrebbe quasi da dire… “excusatio non petita, accusatio manifesta”!

Esprimere un parere, sull’onda di un disagio vissuto e/o percepito, in democrazia, del resto, dovrebbe essere consentito a tutti.

La consapevolezza dell’aver fatto il proprio dovere, infatti, dovrebbe essere di per se stessa prova tangibile ed inoppugnabile, a prescindere da ulteriori difese non richieste.

Ci sembrano, pertanto, del tutto gratuitamente offensive le accuse lanciate nei confronti del personale scolastico, sia esso dirigente che docente.

Per quanto concerne, infine, le certificazioni relative ai benefici della Legge n. 104/92 ed alla condizione di “lavoratore fragile”, preme evidenziare, laddove ce ne fosse bisogno, che tali certificazioni sono rilasciate dalla sanità stessa. Accusare, neanche troppo velatamente, il personale scolastico di averne abusato, significa metterne in discussione la veridicità, con le dovute conseguenze in termini di responsabilità da parte di chi quegli stessi atti li ha firmati.

Aliena vitia in oculis habemus, a tergo nostra sunt .

sponsor

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: