1. Home
  2. SPORT
  3. Cervinara Roma Club: unione e fratellanza
0

Cervinara Roma Club: unione e fratellanza

Cervinara Roma Club: unione e fratellanza
0

Una maglietta celebrativa che anima lo spirito di questo gruppo di rifosi.

Quella della chiave è una storia di umanità, internazionalità e bellezza.
Si tratta della storia dell’artista giramondo Alfred Mirashi Milot.
Quest’ultimo arrivò in italia nel 1991 dall’Albania.
A Cervinara, in Irpinia, trovò calore e umanità. Venne accolto da due famiglie e cominciò a lavorare come falegname mettendo a frutto la sua manualità.

Da Cervinara partì alla volta dell’ accademia delle belle arti e di seguito frequentò l’ accademia di Brera.
Da lì comincia il suo percorso di internazionalità, inizia ad affermarsi come artista accumulando paesi, eventi, mostre e premi. Torna a Cervinara per ricambiare l’affetto ricevuto anni prima. Dona al paese una scultura da guinness:

“La chiave di Cervinara” anche conosciuta come
“ La chiave di Milot”.

Ci spiega l’artista:
“Una chiave serve ad aprire cuori e menti verso la solidarietà, l’umanità e verso tutto ciò che di grande possiamo fare nella nostra vita .
E va piegata per non richiudere mai tutto ciò!”

Ogni cervinarese, quando racconta della chiave, sa che non parla solo di un’ istallazione fisica, ma di un pensiero astratto, senza tempo, di inestimabile valore, che non ha area geografica e che vale per ogni cittadino del mondo.

Situata all‘ ingresso del paese per chi viene da Caserta o Benevento è lì anche un po’ per dire:
“BENVENUTI A CERVINARA”

Da un’intuizione di Davide Vetrone, appassionatissimo romanista beneventano, il Cervinara ROMA club produrrà una serie di T-Shirt con questo simbolo di fratellanza e di unione, sentimenti che tra l’altro legano i romanisti irpini e sanniti che animano questo Club.

L

sponsor
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: