1. Home
  2. POLITICA
  3. Sant’Agata, minoranza ancora all’attacco
0

Sant’Agata, minoranza ancora all’attacco

Sant’Agata, minoranza ancora all’attacco
0

“Da sempre, Riccio ed i suoi, ridotti ormai anche numericamente, con noncuranza ed arroganza, pretendono di procedere in solitudine, ignorando tutto e tutti: il nostro paese sta pagando un prezzo altissimo già oggi e nel prossimo futuro avrà macerie da ricostruire”.
Così in una nota congiunta i gruppi consiliari Pd e Dei Goti dell’opposizione consiliare saticulana.
“Anche il Consiglio di Martedì sera ha visto un ulteriore atto di “arroganza e prepotenza” istituzionale, che non ci ha visto partecipi e complici in nessun modo ma certamente non saremo silenti. Un Consiglio comunale che viene convocato per atti certamente rilevanti da un punto di vista tecnico contabile bypassando però commissioni, capigruppo e senza alcuna preventiva informativa. La forma nelle Istituzioni è sostanza! Proseguissero pure in questo solitario percorso! Abbiamo provato, in particolare sui grandi temi, ad avere approcci responsabili e collaborativi, ma a poco è servito rispetto ad atteggiamenti figli di una “ignoranza politica istituzionale” ormai evidente”.
Ma vi è un ulteriore aspetto molto significativo ad essere stato sottolineato dall’opposizione.

LA QUESTIONE FONOREGISTRAZIONE

“Leggere le delibere di Consiglio comunale pubblicate che puntualmente estromettono attività ed interventi non allineati al governo locale, ci lascia molto allibiti.
Praticamente chi dovrebbe garantire la ordinaria e regolare riproduzione di documentazione e fatti, dibattiti e confronto, proposte, si presta invece a scabrose complicità che abbiamo già provveduto a segnalare alle preposte sedi istituzionali al fine di garantire un ritorno, si spera quanto prima, al rispetto di ruoli e funzioni. Riccio convochi ad horas un Consiglio comunale sul tema ospedale, come richiesto da tempo dai Capigruppo e consiglieri di opposizione per aggiornare tutti come da impegni assunti!
Se vuole può farlo anche senza fare troppa “ammuina” e senza protagonismi in modo da evitare di urtare le sensibilità dei referenti amici degli amici: ridicoli e sprezzanti.
Sant’Agata – la conclusione – più che nuova è una Sant’Agata brutalmente bistrattata e decaduta. §Non merita tutto questo”.

sponsor sponsor
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: