1. Home
  2. CULTURA
  3. Airola. Game Over: il Lombardi contro il Cyberbullismo.
0

Airola. Game Over: il Lombardi contro il Cyberbullismo.

Airola. Game Over: il Lombardi contro il Cyberbullismo.
0
0

Il Lombardi contro il Cyberbullismo.

Nell’ambito delle giornate dedicate alla legalità, l’istituto Lombardi di Airola il 25 marzo a partire dalle ore 10:00, nell’auditorium comunale, intende riproporre un seminario di informazione riguardante il fenomeno del cyberbullismo, dal titolo “GAME OVER” che quest’anno è giunto alla sua seconda edizione.

Interverranno l’Ispettore Francesco Visalli della Polizia Postale e delle comunicazioni di Benevento, e la Dott.ssa Giusi Piscitelli, Giudice della sezione penale del Tribunale di Nola: che cercheranno di rendere consapevoli i nostri studenti delle classi prime per un uso responsabile della rete in riferimento ai rischi del web.

L’uso ormai diffusissimo dei social, infatti, è entrato con prepotenza nella vita di relazione dei preadolescenti e degli adolescenti, ancora di piu’ durante la pandemia con il conseguente lockdown: i social e le chat sono diventate l’unica forma comunicativa con i propri pari e piu’ in generale con il mondo esterno.

Ma questo mezzo comunicativo diventa spesso un’arma micidiale per colpire le fragilità degli altri, per ferire con parole e immagini, nella maggioranza dei casi nell’anonimato, mettendo la vittima di questi “attacchi” in una posizione estremamente difficile e senza strumenti per difendersi.

Rispetto al bullismo, un fenomeno più conosciuto, ha elementi in comune, ma anche di forte diversità, compreso il mezzo telematico che rende molto più grave e pervasiva l’azione. Il cyberbullismo, infatti, si configura come una forma di violenza che può provocare conseguenze gravi nelle vittime, fino a causarne la morte, spingendole anche al suicidio quando, sopraffatte dalle violenze verbali e psicologiche a cui sono sottoposte, non reggono e non riescono a chiedere o a trovare un aiuto, come purtroppo i molti casi di cronaca ci raccontano.

La legge 71/17 “Disposizioni a tutela dei minori per la prevenzione e il contrasto del cyberbullismo” ha colmato un vuoto giuridico ed ha contestualizzato e riconosciuto un fenomeno che non può essere sottovalutato, riportando al tema della responsabilità delle proprie azioni, che deve essere un valore anche nei soggetti di minore età.

sponsor
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: