1. Home
  2. Ambiente
  3. e
  4. Salute
  5. Valle Caudina. Luigi e la lotta contro il covid. La testimonianza.
0

Valle Caudina. Luigi e la lotta contro il covid. La testimonianza.

Valle Caudina. Luigi e la lotta contro il covid. La testimonianza.
0
0

Il covid colpisce ancora e senza limiti di età. Nulla è dato per scontato ma il vaccino sicuramente ti salva la vita come testimonia Luigi Mazzariello originario di Cervinara ed attualmente cittadino di Bonea. Il nostro lettore aveva due dosi di vaccino ed era in attesa di quella booster quando all’improvviso, mentre le feste natalizie volgevano al termine, il virus come un vigliacco lo ha colpito e gli ha stravolto la vita rendendola legata ad un filo.
”Un triste giorno colmo di paura, con gli occhi spenti e pensieri che affollavano la mente varcarono la soglia di casa mia un tampone positivo e una barella dell’ambulanza. Vedevo le lacrime occulte dei miei familiari che, nonostante “tutti positivi al Covid-19“, non potevano fare altro che pregare per me. Ricordo la veloce corsa verso l’ospedale San Pio di Benevento con i primi soccorritori, bravissimi e coraggiosi. Mi sono trovato in brevissimo tempo in un letto d’ospedale, in una stanza ben attrezzata, in testa avevo un casco e tanti fili, io vigilato, monitorato e curato meticolosamente vedevo degli  Angeli in terra senza ali  che rischiavano la loro vita pur di salvare persone che lottavano per sopravvivere. Nella mia sfortuna, sono stato fortunato nel trovarmi accolto da un team operativo di alto profilo professionale in perfetta sintonia tra cure  ed  umanità.

La mia forte voglia di non mollare, le mirate cure degli operatori sanitari nei loro diversi ruoli, la tempestività, la precisione e  la familiarità hanno  fatto sì che mi sentissi protetto e sicuro. È doveroso, da parte mia citare nomi di persone che con le loro attenzioni mi hanno permesso di riabbracciare i miei cari e riprendere in mano la mia vita. Un grazie va ai  dottori  Amicco, De Luca, Bruno, Battiloro, Sena e Beatrice per tutto quello che hanno fatto per me e  continuano a fare per tutti. Ringrazio anche tutti quelli che sono stati coinvolti nel mio caso pandemico, che con il loro senso del dovere nonché quello umano mi hanno fatto sentire un loro familiare. Nelle persone di: Raffaele Pace, Carmen Damiano, Fabio Molino, Delia Parente, Sara di S. Agata, Nicoletta, Stella De Mizio, Maurizio Buzone, Simona Izzo e Giusy Orlacchio ho trovato la forza  di superare ogni mia paura e intanto sono vivo per potervi raccontare. Mi rivolgo a chi è scettico: prendete ogni precauzione, il nemico è alle spalle e potrebbe colpire ancora, se non lo avete fatto vaccinatevi perchè io con due dosi sono riuscito a salvarmi e la terapia intensiva resterà un brutto ricordo”.

La redazione di Usertv  ringrazia il Signor Luigi Mazzariello, che ha lasciato l’ospedale pochi giorni fa, per la testimonianza e formula gli auguri di una completa guarigione. 

sponsor
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: