1. Home
  2. ATTUALITA'
  3. Incendio Airola, noto frantoio sospende attività
0

Incendio Airola, noto frantoio sospende attività

Incendio Airola, noto frantoio sospende attività
0
0

Primi gravi effetti economici del rogo occorso nella zona industriale di Airola.
Un’azienda del territorio, un frantoio, in particolare, la “Olio Mazzoccato”, ad annunciare la sospensione della campagna olearia per la corrente stagione.
Il clima di incertezza e la suprema necessità di tutelare il bene salute a fare maturare la non facile decisione.
Di seguito il testo del post social immesso sulla interfaccia aziendale

Con la presente si informa la Spettabile Clientela che il protrarsi clima di incertezza, sancito anche dall’ultimo Consiglio comunale straordinario dove da una parte, gli organi tecnici dichiarano manifestatamente toni allarmistici e di preoccupazione per l’impatto sull’ambiente; e dall’altra la rappresentanza del settore primario, anche se con qualche distinguo, si è espressa in toni meno allarmistici; mi pone di fronte ad una scelta imprenditoriale difficile da valutare con serenità.
In seguito all’evento calamitoso verificatosi lo scorso 13 ottobre presso lo stabilimento dell’azienda SAPA, da cui si è sviluppato un rogo di rilevanti proporzioni e una nube di fumo contenente varie sostanze tossiche e pericolose, tra le quali quantità di Diossine e Furani ben oltre le soglie di legge (come accertato dai rilievi dell’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente della Campania), LE ATTIVITÀ DI MOLITURA PER CONTO TERZI E PER CONTO PROPRIO SONO SOSPESE PER LA CAMPAGNA OLEARIA 2021/22. Ritengo al momento la raccolta delle olive e la produzione dell’olio un aspetto molto relativo e secondario a dispetto della salute personale e pubblica, per la potenziale presenza di sostanze contaminanti sulle produzioni agricole. Una scelta dolorosa, ma opportuna per la salvaguardia di tutti, che per la prima volta per cause non imputabili alla natura, mi costringe alla chiusura, dopo più di un secolo di attività.
Nonostante ciò, assicuro a tutti coloro che lo ritengono opportuno la mia totale disponibilità per affrontare le inevitabili problematiche che possono generarsi da questa imprevedibile e fatale situazione. In queste ore sto valutando diverse opportunità che mi sono state offerte da diversi colleghi da tutta la provincia, con forte senso di solidarietà, per poter almeno salvaguardare la produzione di olio per conto proprio con olive coltivate e raccolte fuori dall’area interessata dall’ infausto evento.
Ringrazio tutti quelli che in questi giorni non hanno fatto mancare la loro vicinanza sia al telefono che di persona, sperando che l’emergenza possa rientrare nel breve tempo e che la stessa non generi ingenti danni economici a breve e lungo termine.

sponsor
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: