1. Home
  2. SPORT
  3. Lo Sport che promuove il territorio: INVICTUS EPIC RACE
0

Lo Sport che promuove il territorio: INVICTUS EPIC RACE

Lo Sport che promuove il territorio: INVICTUS EPIC RACE
0
0

Ha riscosso il bis di successo, la seconda edizione della manifestazione di corsa podistica ad ostacoli ” INVICTUS EPIC RACE” che, dopo la  prima in Valle Caudina, si è svolta  nei Comuni di Telese Terme e di San Salvatore Telesino. Tra i nomi di spicco l’atleta Eugenio Bianchi pluricampione italiano ed europeo delle OCR, già atleta di sci di fondo con 7 titoli mondiali targati F.I.S, i fratelli Riger, Kadja Rigerta, Sara Atalla. Tra le diverse società di rango erano presenti la Dinamica Spartan e l’Arenafit. L’evento promosso da: Pro Loco Telesia e  da Pro Loco San Salvatore Telesina con il Patrocinio del Comune di Telese Terme e del Comune di San Salvatore Telesino in collaborazione con: Terme di Telese, Associazione Terre Sannite e Parco del Grassano, ha visto la partecipazione di 230 atleti e 48 bambini in una kermesse che è stata anche un’esperienza straordinaria alla scoperta di uno dei più spettacolari territori del Sannio. “L’ASD INVICTUS RUN” è un’associazione nata con lo scopo di promuovere l’OCR e organizzare gare nei territori del Sud  non ancora noti ai principali circuiti di questa disciplina.La corsa podistica ad ostacoli nel linguaggio anglosassone OCR, acronimo di OBSTACLE COURSE RACE è una pratica sportiva in forte espansione ed attira molti appassionati nei luoghi in cui si svolgono le competizioni.Le finalità sono di natura sportiva e culturale, con specifico riferimento alla storia dei luoghi e alla bellezza delle regioni del Sud Italia. Per l’edizione telesina tre sono state le gare: “Lampo” la più veloce: 120 metri, uno contro uno, un percorso ad ostacoli ravvicinati e dedicato ai solo competitivi.Il pubblico col fiato sospeso ha assistito a sfide ad eliminazione diretta; “Idra” è stata  la  gara più  difficile : 9 Km e 20 ostacoli in un percorso che ha visto  attraversare atleti elite, competitivi ed open tra natura e città, fango e asfalto; infine “Pegaso” è stata  la competizione  molto divertente ma allo stesso tempo impegnativa che ha visto coinvolti i più piccoli: un percorso ad ostacoli che anche per loro richiedeva forza, velocità, resistenza e memoria. L’idea del progetto  è quella di organizzare eventi sportivi che coniughino la promozione dello sport con quella del territorio.La prima manifestazione è stata realizzata lo scorso anno nei Comuni di Arpaia e Paolisi con l’evento “INVICTUS  EPIC RACE  Forche Caudine” denominato così per rievocare non solo la vicenda storica ma per rappresentare simbolicamente la sfida del Sannio e le potenzialità del suo popolo.Per questa edizione  è stato scelto il territorio di Telese terme e quello di  San Salvatore Telesino nello scenario del parco del Grassano ,del Monte Pugliano e del parco delle Terme di Telese. E’ stata una  giornata  allinsegna del divertimento e del benessere individuale e di gruppo.
Alla premazione erano presenti rappresentanti della  Pro loco di Telese e di Salvatore Telesino e per quest’ultimo Comune, l’assessore all’ambiente Marcellino Gaetano, mentre per quello di  Telese l’assessore alle pari opportunità Filomena di Mezza; inoltre hanno presenziato Il Presidente della “Minieri SpA” Alfredo Minieri ed il Presidente della” Mangimi  Liverini “Filippo Liverini.

La manifestazione  è stata fortemente voluta dall’architetto Enzo Izzo, montesarchiese ma residente nella Valle Telesina  e dal professore Antonio Populizio già  rispettivamente vice presidente  e presidente della pro loco Telesia. Izzo si è così espresso: “siamo particolarmente soddisfatti perché la manifestazione ha riscosso un notevole consenso da parte degli atleti e del pubblico.

E’ stata particolarmente apprezzata l’atmosfera di festosa sportività che si respirava all’interno del villaggio sportivo,quest’ultimo incorniciato nella bellezza dello splendido parco delle terme di Telese e dello straordinario scenario del percorso di gara  snodatosi partendo dalle terme e attraversando il parco del Grassano ed il monte Pugliano.Ci conforta l’idea che questa disciplina sportiva puè essere un efficace vettore per far conoscere la bellezza del Sannio ed attivare quei circuiti economici legati al turismo che spesso stentano a decollare nelle aree interne.Lieto e soddisfatto per l’ottima riuscita dell’evento anche il presidente della ASD INVICTUS EPIC
dott. Giuseppe Izzo: “E’ stato un appuntamento ricco di forti professionalità sportive e competenze organizzative di cui ne siamo oggettivamente fieri e consapevoli, la competizione è il driver di un obiettivo molto più grande :lo sport e lo stare insieme per valorizzare la Campania ed il suo immenso patrimonio storico,culturale ed enogastronomico. Per me è stato un piacere raccogliere l’invito ed ideare questo evento e questo lo devo all’Architetto Enzo Izzo, al Prof Antonio Popolizio, all’Ing. Nicola Pacelli e al preparatore atletico Luigi di Palo. Loro saranno il futuro e l’affermazione di questo challenge.” Il successo di queste gare ed il sempre maggior numero di partecipanti è riconducibile principalmente a 3 motivi: l’aspetto ludico-sportivo delle competizioni, spesso e volentieri i partecipanti vanno ad affrontarle collaborando in team o con l’aiuto degli “avversari” stessi; la volontà di mettersi alla prova in una sfida con se stessi, in modo da dare anche un seguito ed un senso agli allenamenti normalmente svolti in palestra; al puro divertimento che si genera nelle situazioni di gara in cui è previsto il superamento degli ostacoli. Non meno importante è anche l’aspetto agonistico delle OCR: la sfida con altri atleti per aggiudicarsi le prime posizioni, premi e trofei messi in palio e la conquista delle medaglie finisher sono altri aspetti fondamentali che fanno parte integrante delle gare.Insomma le OCR (Obstacle Course Race)sono il fenomeno sportivo del momento sicuramente destinato a crescere ulteriormente nei prossimi anni.Il profilo dell’evento svoltosi a Telese  ha suscitato l’interesse di altre città che hanno già dato la disponibilità per altre edizioni dell’INVICTUS EPIC  RACE. Lo sport unisce,fa mettere in gioco ,fa fare esperienza e fa prendere treni e strade per tagliare traguardi,raggiungere mete e sogni ambiti anche se difficili.Lo sport contagia ,fa perdere il senso del tempo che passa,lo sport fa incontrare persone e paesaggi ,fa viaggiare nei sogni e nella realtà  e  INVICTUS EPIC RACE è lo sport che  ora tutti vogliono.                                                                                 

Brigida Abate     

                                                               

sponsor
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: