1. Home
  2. POLITICA
  3. Consiglio comunale, resoconto M5S
0

Consiglio comunale, resoconto M5S

Consiglio comunale, resoconto M5S
0
0

Nota M5S Montesarchio

Cari cittadini,
riportiamo il resoconto dell’ultimo Consiglio Comunale che, ancora oggi, non viene trasmesso in streaming per l’ingiustificata presa di posizione della maggioranza.
Dopo che il Sindaco e la sua maggioranza hanno disatteso la nostra richiesta di convocazione per affrontare il problema dell’emergenza idrica, siamo stati chiamati a discutere del Bilancio di Previsione 2021-2023 e dei vari documenti propedeutici allo stesso.
In relazione al Bilancio, trattandosi di argomento tecnico, vi aggiorneremo con un comunicato specifico.
Sono state approvate le tariffe del Canone unico 2021 e i regolamenti per l’occupazione del suolo pubblico o pubblicità, nonché per le aree destinate a mercati.
Sul relativo Regolamento, richiamando quanto previsto all’articolo 12, abbiamo chiesto maggiore attenzione e rigore per le morosità.
Ovviamente, consapevoli delle difficoltà del periodo, il riferimento è agli anni pregressi ante pandemia.
A questo proposito, come nel 2018, abbiamo chiesto a mezzo pec un resoconto dei pagamenti (ante Covid) con riferimento alla ex Tosap e ai fitti.
Quanto alle opere pubbliche/appalti in esecuzione, abbiamo manifestato tutto il nostro disappunto per gli ingiustificati ritardi e le ripetute sospensioni dei cantieri come quello dell’ex poste, l’ex scuola e il campetto di calcetto a Cirignano e l’area attrezzata a via La Marmora.
La discussione si è aperta anche rispetto ai lavori in piazza Umberto I e nelle strade adiacenti che stanno cagionando veri e propri disagi alle attività ivi presenti e agli stessi residenti.
Abbiamo condannato l’assoluta incapacità di coordinamento e razionalità nell’esecuzione dei lavori.
Il centro del paese è paralizzato, i residenti e le attività commerciali sono al limite della sopportazione.
Abbiamo manifestato tutte le nostre preoccupazioni per l’imminente apertura delle scuole che sarà non certo delle più semplici con una parte della piazza chiusa e interessata dai lavori, con via Sottotenente Antonio Grasso non percorribile, via IV Novembre chiusa così come Via Roma, per non parlare dello stato in cui versa via De Ferraris (ormai divenuta inpercorribile sia per i pedoni che per gli autoveicoli).
Si spera almeno nella riapertura, nel corso della prossima settimana, di via Torrentello.
Disagi che non trovano alcuna giustificazione ma solo tanta rabbia.
Abbiamo chiesto e risollecitato, l’impiego dei percettori del RdC come previsto dalla legge.
I progetti approvati un anno fa, stentano a partire. Purtroppo constatiamo che solo uno è stato effettivamente portato avanti anche revocando, giustamente, il Reddito ad un cittadino che non si è ripetutamente presentato a lavoro.
Confidiamo nell’imminente avvio degli ulteriori progetti, come prospettato più volte dall’assessore De Mizio.
Infine, la questione idrica.
Dopo l’aggiornamento sullo stato dei lavori per il progetto dell’impianto di risalita dall’ex macello ai serbatoi situati al bivio di Campoli, abbiamo sottolineato l’ingiustificato silenzio del Sindaco per i disagi subiti dai cittadini a causa delle continue e prolungate interruzioni del servizio di fornitura da parte dell’Alto Calore.
I lavori dovrebbero essere completati entro inizio novembre (per quanto riferito dal Sindaco). Auspichiamo la piena efficacia dell’opera per la tanto attesa risoluzione dei disagi che da 20 anni affliggono i nostri concittadini.
Abbiamo stigmatizzato anche l’inerzia del Sindaco rispetto all’Ente Gestore. Come sapete, noi del MoVimento 5 Stelle abbiamo chiesto un incontro con il Presidente Ciarcia per affrontare anche gli aspetti legati alla fatturazione dei consumi.
Il Sindaco ci ha informato di aver seguito il nostro esempio, chiedendo a sua volta un incontro con il Presidente Ciarcia.
Abbiamo condiviso, quindi, il comune intento di rappresentare congiuntamente le istanze dei cittadini.

sponsor
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: