1. Home
  2. CULTURA
  3. Airola, Campania Teatro Festival fa tappa ad Airola
0

Airola, Campania Teatro Festival fa tappa ad Airola

Airola, Campania Teatro Festival fa tappa ad Airola
0
0

Oggi e domani il Campania Teatro Festival, diretto per il quinto anno consecutivo da Ruggero Cappuccio e organizzato dalla Fondazione Campania dei Festival, presieduta da Alessandro Barbano, approda ad Airola. Qui, per la sezione Progetti Speciali, si terrà “Portami là fuori”: una due giorni di arte, cinema, musica e teatro nell’Istituto penale per minorenni ispirata al motivo de “La Fragilità”. Il festival è parte integrante del progetto Presidio culturale permanente all’interno dell’Istituto penale minorile, a cura dell’associazione “Crisi Come Opportunità”, con il supporto di Fondazione Alta Mane Italia e Poste Italiane, la serie di eventi vede la collaborazione artistica di Carolina Levi e Maurizio Braucci e il contributo di Luca Caiazzo, in arte Lucariello, responsabile del progetto nell’Ipm di Airola. Il tema verte intorno alla ridiscussione della figura maschile e della sua relazione con il femminile, e lo fa presentando cortometraggi e opere teatrali con una visione avanzata e poetica di questo rapporto; più che denunciare le violenze di genere e ripensare il femminile, si tratta di opere che sanno ridiscutere la relazione maschile/femminile in maniera equilibrata e creativa, nel rispetto delle differenze. Oggi, nel Chiostro comunale, dalle 10 alle 12, ci sarà il laboratorio teatrale per adolescenti e bambini a cura dell’associazione Airolandia; dalle 15:30 alle 18, nel teatro dell’Ipm, la proiezione del film “Fiore” di Claudio Giovannesi, seguito dal dibattito con il regista, coordinato da Maurizio Braucci; ritornando nel Chiostro del Comune, dalle 18.30 alle 20, “La vita non è un gioco: teatro e gamification, nuovi esercizi di cura”, a cura dell’associazione Mediterraneo Comune; ed infine, nello stesso luogo, dalle 21 alle 22:30, la Maratona di cortometraggi scelti dai ragazzi detenuti dell’Ipm seguita da dibattito, coordinato da Maurizio Braucci. Il programma di domenica 11 luglio inizia invece alle 9 nel Giardino dell’Ipc, dove ci sarà “Liberi di suonare”, performance musicale a cura del Maestro Erasmo Petringa (evento non aperto al pubblico); dalle 10 alle 12, nel Teatro IPM, lo spettacolo teatrale “Errare humanum est” di Teatro Puntozero Beccaria, seguito da dibattito; nella Sala Registrazione IPM, dalle 15 alle 18, si terrà il workshop di musica rap con i ragazzi dell’Ipm – Margherita Vicario e Lucariello (evento non aperto al pubblico); dalle 17 alle 18, invece, Urban Art Trekking a cura dell’Associazione Artistico Culturale Sociale no profit “In wall we trust”; dalle 18 alle 19:30, Laboratorio di rap con Kento e i ragazzi dell’associazione Puntozero e IPM Beccaria; e, in chiusura, dalle 21 alle 22, “Musica In-chiostro”: Margherita Vicario, Lucariello e Kento incontrano i ragazzi dell’Ipm di Airola e Beccaria di Milano. Durante la due giorni, il Chiostro Comunale sarà allestito con la mostra fotografica “Particolari dagli Ipm – Allestimento a cura di Associazione Textures” e il live painting a cura di Gojo, street writer romano, che presenta un’immagine frutto del lavoro con i detenuti.

sponsor
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: