Home ARTICOLI Scuole, chiude anche Durazzano
0

Scuole, chiude anche Durazzano

0

Stop anche a Durazzano.
Il sindaco Sandro Crisci ha firmato ordinanza con la quale si dispone la sospensione della didattica in presenza fino all’8 Maggio.
Ecco il testo dell’atto

“Si comunica che, nell’intenzione di adottare ogni più opportuno provvedimento a scopo cautelativo e prudenziale a tutela della salute della cittadinanza, al fine di prevenire, contenere e mitigare la eventuale diffusione di malattia infettiva diffusiva Covid nella delicata fase di ripresa delle attività didattiche, il Sindaco Alessandro Crisci ha firmato l’ordinanza sindacale numero 7 del 2 Maggio 2021 che dispone la sospensione dell’attività didattica in presenza in tutti gli Istituti scolastici presenti sul territorio del Comune di Durazzano, di ogni ordine e grado, pubblici e privati fino a Sabato 8 Maggio 2021, fatta salva la possibilità di revoca del provvedimento nel caso in cui l’analisi dell’andamento dei contagi assuma un andamento discendente, quale misura precauzionale a tutela della popolazione scolastica.

Il provvedimento è stato preso rilevato che negli ultimi giorni è stato registrato, sul territorio comunale, un costante e significativo aumento del numero dei casi di positività al virus (soprattutto tra la popolazione scolastica) e che, per alcuni alunni è stata disposta, in via precauzionale, la quarantena domiciliare unitamente al proprio nucleo familiare.
Si è considerato, inoltre, che alcuni nuclei familiari, già in quarantena domiciliare, si sottoporranno solamente nei prossimi giorni ad effettuare il tampone nasofaringeo e che è reale la difficoltà di tracciare una mappa veritiera del trend epidemiologico locale, per il ricorso autonomo ai cosiddetti “Test rapidi”, che non vengono tempestivamente comunicati con conseguente potenziale incremento dei casi.
L’aumento dei casi di positività al Covid interessa in modo significativo il mondo scolastico
(registrati nell’ultima settimana 6 casi di positività tra la popolazione scolastica) e che alcuni casi non sempre sono riconducibili ad un preciso ed identificabile focolaio, ma riguardano soggetti non collegati tra loro.
Preso atto, quindi, che sulla base dei dati comunicati all’Ente si registra un significativo incremento, in termini assoluti e in percentuale, dei casi positivi al Covid sul territorio comunale anche tra i genitori degli alunni e gli alunni stessi frequentanti le scuole cittadine, circostanza che impone una particolare attenzione alle finalità di prevenzione e di contenimento della diffusione del contagio, che devono essere considerate tuttora prioritarie, per cui è indispensabile prevedere ulteriori e particolari misure di intervento che consentano di limitare il pregiudizio per la collettività.
Detto aumento interessa certamente la scuola, attesa la concentrazione del rischio in ambienti chiusi e lo stazionamento negli stessi per molte ore, dei contatti e del possibile contagio che la frequenza scolastica comporta.
Restano, comunque consentite, salvo eventuali provvedimenti restrittivi regionali o nazionali, le attività in presenza destinate agli alunni con bisogni educativi speciali e/o con disabilità, previa valutazione, da parte dell’Istituto scolastico delle specifiche condizioni di contesto”.

sponsor

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: