Home ARTICOLI Cervinara. Mabello: facciamo quello che possiamo senza l’aiuto delle istituzioni.
0

Cervinara. Mabello: facciamo quello che possiamo senza l’aiuto delle istituzioni.

0

Per la piaga del randagismo siamo tutti responsabili. Non basta fare una telefonata a Mabello per avere la coscienza pulita. L’Associazione fa quello che può con le proprie forze e solo con l’aiuto di cittadini sensibili. Come sempre le istituzioni sono assenti. Gestire un singolo cane costa. Tempo e denaro. Ma in molti fanno finta di non capire e c’è chi pretende l’intervento dei volontari a prescindere. L’Associazione più volte ha comunicato che da sola non può essere la soluzione al randagismo e che a tutto c’è un limite.
Gli interventi ormai non si limitano al solo territorio di Cervinara ma anche a tanti paesi limitrofi. E ancora non riusciamo a capire come mai i sindaci della Valle non supportano questa Onlus. Fa comodo così: si risparmia 2 volte: la mancata erogazione di un contributo/convenzione e il costo della tenuta dei cani nei canili. Risparmio che abbiamo più volte quantificato, un vero toccasana per le casse comunali soprattutto per Cervinara. Ma si continua a far finta di niente tanto comunque ci pensano loro.
Ma come dicevamo prima a tutto c’è un limite quando poi qualcuno si sente autorizzato ad accusare i volontari per non essere intervenuti dopo una chiamata.
Di seguito pubblichiamo integralmente il post dell’Associazione:

MESSAGGIO IMPORTANTE❌L’abbiamo oramai scritto e gridato ai 4 venti, ma è bene ribadire ai nostri concittadini e oltre come è composta e strutturata l’associazione Mabello:♦️Siamo dei privati cittadini.♦️Non abbiamo un canile.♦️Non siamo VETERINARI♦️Non siamo servizio di pronto intervento.♦️Non riceviamo fondi pubblici ne abbiamo convenzioni di alcun tipo con le amministrazioni. QUINDI :LA RESPONSABILITÀ DEGLI ANIMALI VAGANTI/Randagi è sempre da imputare alle amministrazioni comunali. Ogni anima/le in strada se non dotato di microchip identificativo è sempre e soltanto di proprietà del SINDACO di appartenenza, che ha come prerogativa di garantirne il benessere. PRESO ATTO CHE: il randagismo e gli animali vaganti sui nostri territori sono un numero considerevole, accade purtroppo di assistere a incidenti dove l’animale può rimanere gravemente ferito.COSA FARE? : soccorrere l’animale.Se per un qualsivoglia motivo non riuscite, non volete, non potete allora attivare la procedura Asl… CONTATTARE VIGILI URBANI O IL NUMERO VERDE DI PRONTO SOCCORSO VETERINARIO ATTIVO H24 ❌ 800- 178.400❌Se non risposti i Carabinieri.Vi preghiamo di non addossarci colpe che non abbiamo quando per mille motivi non riusciamo ad intervenire (motivi economici, motivi di lavoro, famiglia e qualsiasi tipo di problema può avere una persona comune cone voi).Noi non potremmo fare altro se non quello che riuscireste a fare anche voi e cioè portare il cane /gatto da un veterinario, pagarne le spese (NON ABBIAMO VETERINARI GRATIS).E accogliere poi quell’animale.PROBLEMA ANCOR PIÙ SERIO : dove metterlo?I nostri comuni hanno delle convenzioni con delle strutture.Non con noi!Quindi noi ce li portiamo nelle nostre abitazioni o terreni.Ma prendi oggi e prendi domani, sono spazi esauriti ed occupati da tempo.Speriamo di essere stati chiari, onesti come sempre nell’esprimerere il nostro rammarico nel dichiarare che pur facendo molto, da soli, non riusciamo a far fronte a tutto.Certi di essere compresi vi alleghiamo la foto del nostro rifugio di fortuna, per farvi notare di cosa è composto, di come sia fragile..Non siamo imbattibili, non abbiamo super poteri, siamo solo un piccolo gruppo di persone che cerca di dare una mano nelle proprie possibilità, capacità, assumendosi spesso oneri che non ci competono. Subendo spesso insulti che andrebbero riconosciuti solo a responsabili e persone che abbandonano o fanno nascere cani senza alcun senso civico o morale.

sponsor

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: