1. Home
  2. web
  3. ARTICOLI
  4. Buoni spesa, partono in tre
0

Buoni spesa, partono in tre

Buoni spesa, partono in tre
0
0

Le Amministrazioni comunali di Bonea, Montesarchio e di Forchia “lanciano” l’iniziativa dei buoni spesa. Ovvero la misura atta a “sostenere le persone in difficoltà economiche causate e/o aggravate dall’emergenza epidemiologica dal Covid 19”.

Così bando diffuso dalle strutture comunali rispettivamente guidate dai sindaci Roviezzo, Damiano e Papa.

Venerdi 18 Dicembre, Martedì 14 e mercoledi 15 le scadenze fissate nei rispettivi bandi. Schemi sostanzialmente analoghi quelli previsti dalle diverse realtà cittadine che avranno contributi differenti in funzione del numero dei componenti i vari nuclei. A Forchia, per iniziare, i nuclei fino a due persone potranno ricevere un bonus una tantum pari a 100 euro; quelli composti da tre o quattro persone fruiranno di un contributo pari a 200. Le famiglie, invece, con cinque o più componenti saranno destinatarie di un contributo pari a 300. La domanda per richiedere i buoni spesa dovrà essere presentata mediante la compilazione del modello allegato al bando da compilare, scaricare e consegnare a mano presso l’Ente comunale nei giorni di apertura al pubblico degli uffici o facendone invio all’indirizzo pec protocollo@pec.comune.forchia.bn.it. “Il nostro impegno, nei limiti delle possibilità che ci sono consentite – così il massimo esponente cittadino Pino Papa – per dare supporto ai concittadini che versano in una condizione di maggiore disagio”. Proseguendo con gli emolumenti boneani, l’entità dei medesimi si quantifica in cento euro (per famiglie monocomposte), in 150 (per quelle formate da due unità). E, ancora, in 240 e 300 – rispettivamente – per quelle composte da tre e da quattro o più persone.

A Montesarchio, invece, istanze differenziate per quelli che hanno già ricevuto i buoni spesa nella stagione primaverile e per quelli che, invece, presenteranno domanda per la prima volta.

sponsor
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: