Home ARTICOLI Montesarchio: Cimitero aperto il 2 novembre, ma in molti restano a casa
0

Montesarchio: Cimitero aperto il 2 novembre, ma in molti restano a casa

0

È stata un’atmosfera surreale, quella che si è respirata al Cimitero di Montesarchio nella due giorni dedicata alla festività dei defunti.Un silenzio insolito interrotto dalle note dell’Ave Maria ha fatto vibrare le corde dell’anima dei pochi che si sono recati a fare visita ai propri cari. A differenza degli anni precedenti, per il difficile momento pandemico, il luogo sacro ha registrato pochissime presenze.Intanto può definirsi perfetta l’organizzazione che ha permesso di recarsi al Cimitero nel pieno rispetto delle regole anti covid e che ha visto impegnati l’intero organico della gestione cimiteriale ed i volontari della Protezione Civile di Montesarchio.

Di questi ultimi, dodici unità hanno infatti offerto la loro disponibilità dall’ingresso fino all’uscita, con misurazione della febbre, all’indicazione di percorsi designati che, vista la bassa affluenza, non c’è stato nemmeno bisogno di farli. Sono state sospese tutte le Celebrazioni e la storica Messa di chiusura che vedeva una massiccia presenza di fedeli con la partecipazione delle diverse Comunità parrocchiali e di tutte le Confraternite.

Il Dpcm non aveva dettato norme per i cimiteri e le cerimonie religiose, spettava ai Comuni stabilire le norme per gestire l’afflusso di fedeli con ingressi contingentati, uso della mascherina, divieto di assembramento, rispetto della distanza, percorsi alternativi di entrata e uscita, divieto di celebrazioni. La città di Montesarchio per questa breve parentesi ha ritenuto opportuno non interrompere un’importante consuetudine garantendo la massima sicurezza.

Ma nonostante ciò in molti hanno preferito rimanere a casa. La festa dei morti è stata ufficialmente riconosciuta solo nel XIV secolo, con il nome latino di Anniversarium Omnium Animarum. Da allora ogni anno il 2 novembre vengono ricordati i defunti e ci si reca nei cimiteri per salutare i propri cari scomparsi ma quest’anno non è stato così per tutti.

Brigida Abate

sponsor

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: