Home ARTICOLI “Rinascimento dell’arte”, Lino Ruggiero protagonista
0

“Rinascimento dell’arte”, Lino Ruggiero protagonista

0


Un progetto nato dall’idea di un airolano.

E che, location la Toscana, vesrà cinque registi raccontare come le varie arti abbiano sofferto la pandemia Covid-19 e come siano pronte a rimettersi in gioco in sicurezza.

Lino Ruggiero e la Dado Production, società toscana che da anni si dedica alla produzione esecutiva di film e programmi televisivi stranieri in Italia, i “padri” dell’iniziativa.

Il 26 maggio lo start delle riprese con cinque registi – Simona de Simone, Nello Ferrara, Romeo Conte, Matteo Querci e Tommaso Santi – coinvolti ed il montaggio che sarà curato da Sartoria dell’Immagine. Nel video verrà mostrato come gli artisti e le maestranze che si occupano di Cinema, Teatro, Musica, Arti Figurative e Danza hanno affrontato la pandemia e come si preparano a ripartire in sicurezza.

“Rinascimento dell’Arte” il nome del progetto “frutto di una folle idea nata in questo difficile momento che il comparto dei lavoratori dello spettacolo sta attraversando”.

“L’intento – spiega il caudino Ruggiero – è quello di sensibilizzare il pubblico su tale tema e di realizzare un breve video corale da presentare, in un primo momento, alle principali trasmissioni televisive di informazione ed in un secondo tempo presso festival cinematografici, sui vari social network e sale cinematografiche prima della proiezione dei film”.  

Le riprese sono state interamente realizzate a Prato e dintorni: ad aderire attori come lo spagnolo Mario Zorrilla, Giusi Merli, Francesco Ciampi, Gabriele Tozzi, l’attore e cantante Marco Cocci, le ballerine, Camilla Aiazzi, Noemi Burgio, Francesca Nuti e il pittore Andrea Martinelli. Fondamentale la sinergia che si è creata tra le maestranze coinvolte (62 lavoratori del territorio), che hanno messo a disposizione i loro spazi e la loro professionalità.

In particolare hanno aderito Full Movie, principale service video dell’area fiorentina, lo studio di registrazione Sonoria di Andrea Benassai, e l’atelier di Andrea Martinelli.

L’iniziativa, patrocinata dal Comune di Prato, è anche la prima Produzione in Toscana ad aderire a Protocollo Cinema COVID protocollocinemacovid.net, creato da Co-Rent (azienda di noleggio attrezzature per il cinema e su questo set fornitore dei DPI), ovvero un dettagliato elenco operativo diviso in regole generali e di reparto, che indica a ciascuno come comportarsi per ridurre al massimo il rischio di contagio. Gens caudina, quindi, sempre sugli scudi

sponsor

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: