Home ARTICOLI Sant’Agata, Sara Cesare “Un onore sedere in Consiglio”
0

Sant’Agata, Sara Cesare “Un onore sedere in Consiglio”

0


E’ stato per me un onore poter sedere nell’Aula consiliare di Palazzo San Francesco, seppur tra i banchi dell’opposizione, ed avere così la possibilità di rappresentare ogni singolo cittadino che ha riposto in me fiducia e speranza di rinnovamento”.

Così Sara Cesare, “esordiente” nel parlamentino di San Francesco.

Quando si affrontano nuove esperienze – insiste la giovane, grande riscontro alla tornata elettorale 2019 – c’è sempre un fondo di timore e, ancor più, quando l’esperienza è condivisa con l’intera Comunità. Il sostegno di tutti i cittadini che hanno creduto in me ed il mio forte desiderio di partecipare attivamente alla costruzione del bene comune sono stati uno stimolo continuo e un richiamo costante all’importanza delle mie responsabilità ed hanno reso questa esperienza, seppur breve, molto intensa e significativa.

Come consiglieri di opposizione – insiste la professionista saticuana – abbiamo esercitato un ruolo di controllo e, nell’ambito di un confronto democratico talvolta anche molto acceso, non abbiamo mai fatto mancare il nostro contributo.

Personalmente, pur avendo svolto il ruolo di consigliere per la prima volta nella mia vita, posso affermare che in ogni mia azione ho messo il massimo impegno, svolgendo il mio compito con serietà e dedizione, per la tutela dei diritti di tutti e per il nostro territorio”.

Nonostante questa esperienza sia terminata – spiega, ancora, la Cesare – sono certa di continuare ad impegnarmi con la stessa passione e con la stessa determinazione per il bene della nostra amata città, tenendo sempre presente il significato della vera politica e, soprattutto, gli stessi valori e la stessa coerenza che da sempre mi appartengono.

Un grazie sincero per la collaborazione ricevuta va a tutti coloro che non mi hanno fatto mai mancare il proprio sostegno in questi mesi ed ovviamente ai miei compagni di viaggio, con i quali – conclude la medesima – ho imparato che è possibile tenere insieme la libertà individuale con l’esperienza collettiva”.

sponsor

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: