Home ARTICOLI DC Caserta: no alla speculazione sulla gestione dei dispositivi di sicurezza.
0

DC Caserta: no alla speculazione sulla gestione dei dispositivi di sicurezza.

0

La lettera inviata dal Segretario della Democrazia Cristiana di Caserta al

Ministero della Salute On.le Roberto Speranza

p.c.  Presidente Regione Campania On.le Vincenzo De Luca

Art. 32 comma 1 Costituzione Italiana – Coronavirus- Covid19

Gent.mi,

con la presente siamo a sottoporre alla Vostra attenzione, il disagio e la sofferenza dei cittadini, in merito alle inesattezze comunicate dai responsabili ai vari livelli istituzionali, attraverso i media, rispetto alla crisi pandemica che ha investito il nostro paese, mettendo in ginocchio l’economia dell’intera società.

La speculazione a tutti i livelli messa in atto sulla gestione dei dispositivi di sicurezza e le apparecchiature sta generando nel paese sfiducia nei confronti delle istituzioni.

Il governo ha gestito la prima fase dell’emergenza COVID19 con grande difficoltà, non si può consentire alle grandi lobby internazionali del settore della ricerca e farmaceutico di speculare in modo mercenario sulla salute dei cittadini, lo stesso ha il dovere di garantire ai cittadini il diritto alla salute, nel rispetto della trasparenza, uguaglianza civile e morale.

La Democrazia Cristiana di Caserta invita le SS.LL. in indirizzo, ad intervenire per attivare quanto necessario a garantire ai cittadini l’assistenza sanitaria necessaria, per prevenire l’eventuale aggravarsi della espansione epidemiologica. La procedura per effettuare i test sierologici va regolata da una certificazione scientifica provata, non utilizzata come strumento per arricchire gli sciacalli del settore in questo tragico momento. In una fase di emergenza epocale qualsiasi analisi ritenuta utile deve essere fornita dalle Asl in forma gratuita. I tamponi e le analisi necessarie devono essere prescritte dai medici di famiglia rispetto ad un protocollo sanitario unico nazionale, non devono essere applicati i ticket se, si considera, che in Regione Campania in alcuni casi gli importi richiesti per analisi sanitarie sono inferiori e senza prescrizione medica. 

Le mascherine non idonee alle prescrizioni sanitarie, sono state distribuite dalla Regione Campania e da alcuni Comuni in provincia di Caserta, senza alcun criterio. 

Questo non deve più accadere! I soldi pubblici sono dei cittadini, non possono servire per speculazioni politiche, prima la salute

Distinti saluti.

Il Segretario Sabatino Esposito

sponsor

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: