Home ARTICOLI Montesarchio e Pietrastornina attonite per la tragedia di Raimondo
0

Montesarchio e Pietrastornina attonite per la tragedia di Raimondo

0

Aveva finito il suo turno di lavoro di benzinaio ed era atteso a casa dai suoi familiari. Brutto destino per Raimondo che dopo aver salutato il suo collega di lavoro era passato a chiudere un cancello, della ditta che ha in fitto un deposito di carburanti nella contrada Cerretiello di Montesarchio ma, purtroppo, nessuno lo ha visto. I familiari, non vedendolo rincasare, dopo qualche ora avevano cominciato a preoccuparsi. Non immaginavano, però, che il loro caro, in un sabato pomeriggio quando i rumori dei lavori cominciano a dare spazio al silenzio, era rimasto schiacciato da una grande lamiera di ferro. Solo ieri sera qualcuno rincasando aveva notato una macchina in moto senza nessuno alla guida ed un cancello a terra, dal quale spuntavano solo i piedi di Raimondo. I vicini, quindi, allertavano i soccorsi ed i vigili del fuoco ma, per l’operaio non c’è stato nulla da fare: Raimondo era privo di vita forse già da molte ore. La sfortuna di trovarsi in quel momento da solo, di non essere stato notato in un pomeriggio di un fine settimana deserto anche per l’emergenza Covid-19. Combinazioni e coincidenze che, purtroppo, non hanno dato alcuna possibilità alla necessaria tempestività dei soccorsi. Raimondo era molto conosciuto per il suo carattere socievole e amava molto parlare e intrattenersi con le persone. Aveva 64 anni: mancherà a tutti. (B. A.)

sponsor

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: