Home ARTICOLI Arpaia. Verso la fase 2. Le informazioni del sindaco
0

Arpaia. Verso la fase 2. Le informazioni del sindaco

0

Cari concittadini, buongiorno, alla vigilia della FASE 2 dell’emergenza COVID-19, vi aggiorno su alcuni intenti amministrativi in essere, informazioni su bandi regionali, future norme comportamentali:
– convenzione con il B. O. C. (banco delle opere di carità) per distribuzione pacchi alimentari, bando consultabile sulla nostra home page
– anticipata la derattizzazione e disinfestazione del territorio comunale ( quella dell’ASL è programmata per giugno) con ben tre interventi fra aprile e maggio
– primo intervento stagionale di manutenzione del verde pubblico
– apertura bisettimanale del cimitero, evitando tassativamente gli assembramenti
– sostegno al fitto per le abitazioni principali e bonus tablet / computer, bandi della Regione Campania consultabili sulla nostra home page.
Inoltre vi ricordo che, oltre a tutti i provvedimenti e azioni di questo periodo, con il supporto delle nuove tecnologie ( Skype e WhatsApp), si è tenuto regolarmente il consiglio comunale e ogni settimana si è riunita la giunta comunale per deliberare argomenti di rilievo per il futuro dell’Ente. Il tutto nell’osservanza dei DPCM e decreti regionali con relative integrazioni susseguitesi dall’inizio dell’emergenza ad oggi.
È stato possibile grazie al coordinamento e collaborazione fra amministrazione, dipendenti comunali, supporti amministrativi esterni, vigili urbani, il nostro Parroco, Carabinieri, gruppo volontari, Pro-loco Caudium, e vi assicuro non è stato agevole, per tutti, anche considerando che la situazione è in evoluzione.
Riguardo la FASE 2, questa prevede un allentamento del lockdown, come è giusto che sia, con ripresa di buona parte delle attività produttive delle grandi industrie e delle PMI ( piccole e medie imprese).
Questa è la fase più delicata.
Capisco la sofferenza globale di tutti, da quando è iniziato il lockdown, ma la FASE 2, è simile alla fase 1; in altre parole gli spostamenti saranno possibili solo per gli stessi motivi : LAVORO, SALUTE, FARE LA SPESA O ANDARE IN FARMACIA, in più, sarà possibile anche fare brevi passeggiate vicino casa, andare a visitare qualche congiunto, fare ritorno alla propria residenza, se da fuori regione con successiva quarantena, il tutto con autocertificazione, anche all’interno della propria regione; sempre vietati gli assembramenti.
Quindi cosa è cambiato? Ci saranno molte persone in giro, perché riprenderanno quasi tutte le attività lavorative, come è giusto che sia, perché è necessaria la ripresa. Ma, è in questa fase che, si testa il grado di CIVILTÀ DI UN POPOLO. Adesso è il momento della RESPONSABILITÀ INDIVIDUALE, che dovrà persistere anche nella fase 3, 4 etc.., perché è intuitivo pensare che, per i prossimi mesi, se non anni, i comportamenti acquisiti in questo periodo, non cambiarenno. Sarà tutto rimodulato in base al DISTANZIAMENTO SOCIALE, c’è ne dobbiamo fare una ragione, soprattutto quando si è con persone estranee al proprio nucleo familiare ; ci saranno in giro tante persone contagiate asintomatiche, o guarite, ma ancora potenzialmente contagiose. Quindi, di conseguenza, è probabile un INCREMENTO dei CONTAGI nei prossimi mesi, se avremo un COMPORTAMENTO IRRESPONSABILE ; dobbiamo assulatamente mitigare questo rischio, c’è la possibilità del ritorno al lockdown, con tutte le conseguenze sanitarie ed economiche del caso.
In Campania abbiamo avuto il tempo per attrezzarci a fronteggiare l’emergenza sanitaria, sono aumentati i posti in Terapia Intensiva e Sub-intensiva ; i medici stanno praticando terapie con risultati più che incoraggianti, in attesa di vaccino.
Intanto il nostro comportamento non deve cambiare, pensiamo a tutte quelle famiglie che hanno vissuto e vivono momenti drammatici, a quelle persone che sono morte da sole senza il conforto di un familiare in un letto d’ospedale, a tutto il personale del comparto sanità che ha fronteggiato e sta fronteggiando in prima linea l’emergenza, molti pagando con la vita la loro abnegazione al lavoro, a tutti quelli che ci hanno permesso di imbandire la nostra tavola tutti i giorni, alle forze dell’ordine…
È per queste persone, ma anche per il nostro futuro, che non dobbiamo MOLLARE MAI , non sono ammesse distrazioni. Come non sono ammissibili polemiche inutili su qualsivoglia azione volta al bene della comunità ;anzi auspico massima collaborazione e disponibilità da tutti, soprattutto dalle persone che hanno raccolto consensi per rappresentare il popolo; è fuori luogo ascoltare qualche tribuno inutile in questo momento storico.
Quindi, DISTANZIAMENTO SOCIALE, OSSERVANZA NORME IGIENICHE, MASCHERINA SEMPRE INDOSSATA QUANDO SI È FUORI CASA O A CONTATTO CON ESTRANEI, sono fondamentali per affrontare prossimi mesi.
È chiaro che gli ospedali sono aperti a tutti, ma dobbiamo anche essere fortunati a trovare un posto letto libero che ci accolga, questo deve essere chiaro, soprattutto a chi non rispetta le regole.
NON ABBASSIAMO MAI LA GUARDIA, RESTIAMO A CASA, USCIAMO SOLO SE NECESSARIO. Non vanifichiamo i sacrifici fatti fino ad oggi. Gli ultimi dati della Protezione Civile sono incoraggianti, siamo sulla buona strada, continuiamo così, senza esaltarci .

NAMASTE ‘ A TUTTI, ma sopratutto ai bambini, che sono quelli che stanno soffrendo di più.
Il vostro Sindaco

sponsor

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: