Home ARTICOLI Durazzano, la nota di Iadevaia
0

Durazzano, la nota di Iadevaia

0

La nota dell’ingegnere Francesco Iadevaia, Capogruppo della Minoranza consiliare di Durazzano

Il Sindaco Crisci ha trasmesso dalla Casa Comunale un video messaggio lanciando, fra l’altro, accuse alla Minoranza Consiliare.
Ne avremmo fatto volentieri a meno, ma non si può tacere di fronte alle esternazioni del Sindaco, che accusa la Minoranza di assenza e di creare confusione in un momento così delicato a causa dell’emergenza Covid-19.

Sia chiaro: fin dal primo giorno di insediamento del Consiglio comunale, la Minoranza ha dato sempre la sua disponibilità a collaborare, ha fatto sempre proposte costruttive, ma non è mai stata ascoltata; in proposito gli atti del Consiglio parlano chiaro. Anzi, si può decisamente affermare che il Sindaco provava insofferenza per ogni nostro intervento. In questo momento così difficile, di grande sofferenza e preoccupazione per l’Italia tutta e per i cittadini di Durazzano, il Sindaco – al di là di ogni divergenza di pensiero – avrebbe dovuto sentire il dovere di coinvolgere la Minoranza e procedere insieme per raggiungere i migliori risultati a garanzia della sicurezza dei nostri concittadini.

Ma non ha avuto questa sensibilità. Lo scrivente ha fatto ciò che poteva fare: tanti post sui social di vicinanza alla popolazione, sollecitando tutti all’osservanza scrupolosa delle direttive emanate dal Governo e dalla Regione e invitando gli amici della Protezione civile – ai quali va un forte ringraziamento per l’impegno e le attività che svolgono con responsabilità e spirito di servizio, talvolta subendo anche mortificazioni e prevaricazioni – a proteggere il territorio.

Il Sindaco ha detto che da un mese sta lavorando, mi chiedo cosa stia effettivamente facendo. Quali concrete azioni ha fatto il Sindaco in questo mese per i cittadini? Quali iniziative ha adottato? Fino allo scorso 31 Marzo ha semplicemente pubblicato sul sito del Comune i provvedimenti del Governo e della Regione invitando tutti a rispettare le disposizioni emanate. Ha chiuso l’accesso al paese solo in data 21 marzo.

Una cosa non ha trascurato: la pubblicazione delle foto fatte in piazza con i volontari della Protezione Civile, a tutto uso e consumo di una campagna elettorale permanente nella quale crede ancora di trovarsi. Con Dpcm del 28 marzo 2020 il Governo ha assegnato al Comune Euro 21.320 per la solidarietà sociale, misura resa operativa dall’ordinanza della Protezione Civile 658 del 29 marzo 2020. La sera del 31 marzo u.s. l’Amministrazione ha pubblicato il bando per accedere a questi fondi.

Nel bando vengono esposti i criteri di erogazione e gli importi da concedere per settimana e per famiglia, con riferimento al numero delle persone costituenti il nucleo familiare. Facendo una semplice divisione, si può osservare che ad ogni persona avente diritto vengono dati dall’Amministrazione meno di due euro giorno per le necessità alimentari. La Minoranza ha proposto di aggiungere 10.000,00 euro da prelevare dai fondi del bilancio comunale spettanti ai Consiglieri comunali ed ai quali gli stessi hanno rinunciato, oltre alle donazioni pervenute dai Durazzanesi residenti negli Stati Uniti, per dare in tal modo, almeno per tre mesi, 3,50/4,00 euro a persona al giorno a 80 famiglie. Successivamente, si sarebbe provveduto con gli ulteriori fondi promessi dal Governo e dalla Regione, oltre che con i fondi disponibili nel bilancio comunale.

Evidentemente questa proposta ha sconvolto il Sindaco, il quale come sempre spinge per approfondire sempre più il solco con la Minoranza consiliare, strumentalizzando in negativo i contributi che la Minoranza propone. Una volta per tutte, il Sindaco si convinca che la campagna elettorale è finita, e adesso deve solo governare, se ne è capace.

E’ inutile lanciare accuse contro la Minoranza consiliare il cui peso nell’azione di governo del paese è del tutto marginale, potendo la stessa contare su tre componenti, contro gli otto rappresentanti della Maggioranza. Tanto per essere chiari, se non sono in grado di far fronte alle reali esigenze del paese, la colpa non è certo della Minoranza.

sponsor

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: