Home ARTICOLI Prof. Cioffi e Prof. Ciulla: Polmonite Interstiziale da Sars Cov 2

Prof. Cioffi e Prof. Ciulla: Polmonite Interstiziale da Sars Cov 2

0

INTERAZIONE TRA VITAMINA D e INTERLEUCHINA  6 Prof. Ugo Cioffi e Prof. Michele M. Ciulla (Università di Milano)

La polmonite interstiziale che è la complicanza più importante durante l’infezione da SARS Cov 2 non è determinata dal virus di per se ma da una risposta aberrante del sistema immunitario e della produzione di Interleuchina 6 che ha una attività pro infiammatoria e quindi un suo eccesso determina una  infiammazione importante.

In alcuni studi sono state usate linee cellulari umane di fibroblasti polmonari  e un modello murino di fibrosi polmonare indotta da bleomicina per valutare se la vitamina D3 fosse attivata nei polmoni e avesse un effetto preventivo contro la polmonite interstiziale. Ebbene  si è dimostrato che la vitamina D3 ha soppresso l’infiammazione indotta dalla bleomicina (ossia di citochine infiammatorie e dei marcatori di fibrosi). Nei topi, i sintomi della fibrosi polmonare indotta dalla bleomicina sono stati migliorati e l’espressione dei marcatori di fibrosi / induttori della fibrosi è stata ridotta da una dieta ricca di vitamina D3. La vitamina D3 viene attivata localmente nei tessuti polmonari, suggerendo che un elevato apporto dietetico di vitamina D3 può avere un effetto preventivo contro la polmonite interstiziale. Quindi la vitamina D potrebbe avere un ruolo preventivo e terapeutico durante la pandemia di coronavirus soprattutto tra i contagiati, gli anziani fragili e tutti quelli che sono costretti a restare in regime di clausura.

sponsor

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: