Home ARTICOLI Sant’Agata de’ Goti, Fondovalle Isclero: nuovi scavi archeologici
0

Sant’Agata de’ Goti, Fondovalle Isclero: nuovi scavi archeologici

0

Si torna nuovamente a scavare a Sant’Agata de’ Goti a fini archeologici. E, ancora una volta, le attività interesseranno l’area prossima alla Fondovalle Isclero. Il Ministero competente, infatti, ha scongelato fondi per 300.000 euro al fine di consentire, in esecuzione di richiesta che era venuta dalla Soprintendenza archeologica, ulteriori indagini sul territorio dei Cotugni e dei Paolini corrispondente all’area dove è in programma la realizzazione della bretella di 2000 metri della Tre Masserie di Moiano-contrada San Pietro di Sant’Agata dei Goti. Già nel 2014 si era intervenuti nell’area in questione con alcuni scavi esplorativi che avevano restituito elementi di interesse quali centinaia di sepolture relative al periodo sannitico (V-IV a.C.) in modo particolare nelle località di Cesine, Cotugni e Faggiano. Ulteriori azioni successive, poi, erano state poste in essere sempre in zona Faggiano e in località Paolini, laddove era stata anche individuata un’area, probabilmente un cortile, la cui datazione sarebbe riconducibile agli ultimi decenni del IV secolo avanti Cristo. Inoltre, sempre in loco si venne a rinvenire un poderoso muro di contenimento, costituito da pietre calcaree e blocchi di tufo, volto a delimitare un asse stradale orientato in senso nord-sud per una lunghezza di circa 26 metri. Ebbene, tutte queste attività, come da richiesta dell’allora funzionario archeologo Luigina Tomay, meritavano di essere completate: già nel 2015, infatti, venne presentata una ulteriore richiesta per completare in modo urgente l’indagine archeologica sull’area. Tuttavia, la situazione, come detto, andò in freezer per 3 anni. Solo oggi i fondi si sbloccano e dovrebbero presto avviarsi nuove azioni indagatorie di scavo che sono stimate in un impegno temporale di circa 4 mesi. A fronte di questa novità, ci si interroga se il tutto possa avere ricadute sulla attività dei lavori di completamento della Fondovalle Isclero: se tali scavi, infatti, dovessero portare alla luce nuovi elementi di particolare importanza e novità si potrebbe assistere ad un importante slittamento dei tempi?

sponsor

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: