1. Home
  2. web
  3. ARTICOLI
  4. Amministrative Bucciano | Il programma elettorale della lista ‘A Gente ‘e Bucciano
0

Amministrative Bucciano | Il programma elettorale della lista ‘A Gente ‘e Bucciano

Amministrative Bucciano | Il programma elettorale della lista ‘A Gente ‘e Bucciano
0
0

Di seguito il programma elettorale presentato dalla lista ‘A Gente ‘e Bucciano con candidato sindaco Stefano Napolitano.

1. TRASPARENZA AMMINISTRATIVA

La trasparenza è un mezzo per consentire la partecipazione e il controllo sull’operato della pubblica amministrazione che cerca un dialogo con i propri cittadini ponendoli in tal modo al centro dell’azione amministrativa. In tale ottica, il Comune adotterà una politica in grado di ottimizzare forme di comunicazione capaci di interagire con la comunità. Pertanto sarà potenziato il sito web del Comune di Bucciano e istituito lo Sportello di Cittadinanza che permetterà, specie per gli anziani, di avere un collegamento tra le istanze del cittadino e i servizi comunali con l’obiettivo di assicurare informazioni e consulenza alle persone per favorire la fruizione dei servizi.

2. GESTIONE UFFICI COMUNALI

Si incentiverà la formazione e riqualificazione del personale attualmente in servizio, con conseguente “tournover”, ove necessario, degli incarichi di responsabilità. Sarà rivisitata l’attuale pianta organica del personale e saranno avviate da subito, nel rispetto della normativa vigente, le procedure per consentire la copertura del personale mancante.

3. POLITICHE ATTIVE DEL LAVORO

Poiché abbiamo molto a cuore il futuro delle nuove generazioni, sarà nostra intenzione, individuare ed incaricare professionisti del settore del lavoro che mettano in campo tutte le iniziative che possano integrare i giovani nel mercato del lavoro e favorire la transizione tra istruzione e occupazione.

4. ASSISTENZA SOCIALE

Il personale dell’ufficio preposto, nel rispetto della riservatezza, sarà incaricato ad ascoltare e affiancare le famiglie che si trovano in situazioni di disagio, come ad esempio: difficoltà nel garantire un’istruzione ai propri figli che vada oltre alle scuole dell’obbligo, necessità di assistere anziani soli le cui famiglie non vivono più sul territorio garantendo, in merito, una regolare assistenza che vada oltre alle competenze degli enti preposti.

5. SERVIZI SCOLASTICI

Le attività extrascolastiche sono organizzate per favorire la socializzazione e rispondere al bisogno di sostegno scolastico e di custodia, in un contesto che offra opportunità educative.
Tali attività saranno garantite attraverso lo stanziamento di fondi comunali.

6. MICRO NIDO

Sarà garantito il proseguimento delle attività del micro nido poste in essere dalla comunità europea, migliorando il servizio alla popolazione al fine di favorire l’ingresso delle donne nel mondo del lavoro.

7. BONUS BEBE’

Il comune si impegnerà ad erogare un bonus bebè di 1.000,00 €, una tantum, a tutte le famiglie residenti con nuovi nascituri. L’obiettivo di tale iniziativa sarà quello di aiutare le nuove generazioni ad affrontare le problematiche derivanti della creazione di una famiglia e un ostacolo allo spopolamento che attanaglia le nostre zone.

8. SERVIZI COMUNALI

Il comune adotterà una diversa gestione dei servizi comunali finalizzata al miglioramento qualitativo, alla diminuzione del costo con conseguente abbattimento delle tasse comunali e favorendo, soprattutto, l’occupazione locale.

9. URBANISTICA E SVILUPPO TERRITORIALE

  • ●  Revisione del piano regolatore (PUC)
  • ●  Nella revisione del PUC saranno previste anche aree per insediamenti di tipo agroalimentari
  • ●  Verifica sulla sicurezza della rete stradale comunale e vicinale
  • ●  Abbattimento delle principali barriere architettoniche nel paese, per renderlo vivibile da tuttiallo stesso modo
  • ●  Realizzazionediunapistaciclabileeciclopedonalefavorendopossibilmentequelleingradodioffrire maggiori standard di sicurezza e rispetto dell’ambiente.
  • ●  Adeguamento dell’impianto di pubblica illuminazione, finalizzato al risparmio energetico.
  • ●  Miglioramento del servizio idrico10. IMMOBILI COMUNALI

    Gli immobili comunali non in uso saranno riqualificati e destinati ad attività atte allo sviluppo del territorio, comportando anche un abbattimento delle spese di gestione.

    11. SICUREZZA

    Il controllo del territorio si realizza sicuramente attraverso la collaborazione con le istituzioni preposte, ma le politiche per la sicurezza non possono limitarsi solo a questo. Pertanto saranno installati sistemi di videosorveglianza cittadina con annesse centrali operative, agli ingressi e nelle zone più critiche del paese, nel cimitero comunale e in prossimità di siti di rilevanza storica. L’obiettivo della nuova amministrazione sarà quello di effettuare un potenziamento della Polizia Municipale locale.

    12. VALORIZZAZIONE DEI CENTRI STORICI

    Saranno promosse tutte quelle iniziative che permetteranno il recupero strutturale non solo dei cortili ma anche delle case che si affacciano in essi. Laddove previsto, l’uso di tali case disabitate, sarà incentivato ad eventuali destinazioni ricettive. Continuando nello sviluppo delle zone storiche saranno previste soluzioni di viabilità che non vadano a sconvolgere l’armonia naturalista del luogo.

    13. IMPIANTI SPORTIVI

    Il comune svilupperà un circuito di gestione degli impianti sportivi presenti sul territorio, favorendo possibilmente le associazioni sportive locali, con conseguente miglioramento del servizio a beneficio dei cittadini e risparmio delle spese a carico del bilancio comunale.

    14. RACCOLTA DIFFERENZIATA

    La raccolta differenziata dovrà rappresentare una risorsa in termini economici e non solo una spesa delle voci del bilancio comunale. Attraverso la costituzione di un piano di sviluppo, incrementeremo la percentuale di differenziata prodotta dal paese e realizzeremo un circuito di gestione che vada a premiare le famiglie che si adoperano su questo tema attraverso un risparmio delle tasse.

    15. SVILUPPO TURISTICO

    Per uno sviluppo turistico compatibile con il territorio occorre: realizzare un piano di eventi continuativi e sostenibili, promuovere l’offerta turistica attraverso serie campagne marketing, implementazione del sito istituzionale, creazione di sentieri pedonali, presentare itinerari naturalistici e promuovere attività a contatto con la natura, percorso pedonale che colleghi Bucciano ad Airola, riqualificare siti e camminamenti lasciati in stato di incuria, ampliare l’offerta turistica considerando l’agricoltura e l’artigianato, instaurare un dialogo proficuo con le associazioni e le istituzioni; promuovere lo slow tourism, aumentare aree picnic attrezzate, predisporre progetti competitivi per accedere alle risorse europee, installazione nuovi segnali turistici.

16. CULTURA E SPETTACOLO

Verranno organizzati e promossi incontri volti ad approfondire e trasmettere la conoscenza delle bellezze del territorio nonché le tradizioni contadine e le eccellenze enogastronomiche e artigianali; saranno istituiti premi artistici e letterari; rappresentazioni teatrali; spettacoli musicali; confronti su temi culturali, di attualità sociale e di sviluppo del territorio.

Sarà realizzata, compatibilmente con le disponibilità di bilancio, la biblioteca comunale.

17. SVILUPPO E CRESCITA DELLE ASSOCIAZIONI

Le associazioni devono essere guidate in un progetto di sviluppo e crescita al fine di raggiungere alti livelli di operatività che si traducano in eventi e servizi per il paese.
Verranno incentivate le associazioni esistenti nella realizzazione dei propri progetti ed aiutate ad emergere le nuove realtà come il Forum dei Giovani e la Pro Loco.

18. CONSIGLIO COMUNALE JUNIOR

Con questo progetto si vuole dare voce ai più piccoli per favorire una collaborazione tra le scuole e l’amministrazione del comune promuovendo anche la partecipazione nelle istituzioni. Possono essere eletti nel consiglio comunale junor due consiglieri di ogni classe delle scuole medie. Tra i compiti dei consiglieri c’è quello di eleggere il sindaco dei ragazzi, che avrà il compito di rapportarsi direttamente con il suo equivalente “più vecchio”. Inoltre, il consiglio comunale junor può proporre delle iniziative e dare dei giudizi sui problemi che riguardano la gestione del comune, soprattutto per quanto riguarda il mondo della scuola ma anche dello sport.

sponsor
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: