1. Home
  2. web
  3. RUBRICHE
  4. Raccontami
  5. una
  6. Storia
  7. Raccontami una Storia: si scrive MAMMA, si legge AMORE!

Raccontami una Storia: si scrive MAMMA, si legge AMORE!

Raccontami una Storia: si scrive MAMMA, si legge AMORE!
0
0

raccontami

Si scrive “Mamma”, si legge “Amore”.
E non c’è bisogno di spiegare il perché.
E non c’è bisogno di ragionarci su.
E non è un caso che, per pronunciare quella parola, le labbra si tocchino come a baciarsi.
Le mamme sono amore e baci eterni, le mamme sono presenza anche se il lavoro le porta via per qualche ora o giornate intere, le mamme sono la merenda nello zaino e il pranzo preparato la mattina presto, prima di andare in ufficio.
Le mamme sono le mille telefonate per sapere se hai mangiato e se va tutto bene, sono le notti insonni aspettando il ritorno a casa o che passi il raffreddore.
Le mamme non dormono mai, le mamme vegliano.
Non importa quanti anni hai o dove vivi, le loro notti sono sempre troppo silenziose se tu non ci sei, e le ritrovi a parlare con Dio, ad affidarGli il tuo sorriso e chiederGli che non finisca mai.
Le mamme hanno forza e tenerezza, paura e coraggio, le mamme vorrebbero difenderti da un mondo troppo spesso marcio e piangono addossandosi colpe che non hanno, perché loro, per te, vorrebbero solo luce e sicurezza.
Capita che non abbiano il tempo di farsi la piega ai capelli o ai pantaloni, ma tu sei sempre perfetto.
Perché il loro tempo è tutto un incastro fra i tuoi bisogni, e la loro vita va di pari passo con la tua, anzi… è sempre un metro più avanti… per liberare la strada da ostacoli, per non farti rimanere indietro.
Le mamme fingono di capire il calcio per condividere la tua passione, anche se per loro Dzeko potrebbe essere un ingrediente della cheesecake.
Girano con borse piene di pomate e cerotti spray, nel caso ti facessi male cadendo dall’ overboard.
Le mamme profumano di torte di compleanno e sono colorate come i festoni che mai fanno mancare alla tua festa.
Le mamme non danno per ricevere. Danno per amore e con amore.
Possono vivere senza un uomo accanto, possono fare a meno del “ti amo” di un compagno, ma non rinuncerebbero mai a tenerti stretto finché avranno respiro.
Le mamme sanno essere padri, quando questi decidono di non esserlo più, e si fanno in quattro per riempire vuoti e mancanze.
Guardala bene, la tua mamma… scoprirai che sotto la camicetta a pois ha una parola che Dio le ha scritto quando ti ha messo al mondo: “Supereroe”. Perché lei è questo per i suoi figli: un’ eroina in scarpe basse, pronta a correre in loro aiuto ogni volta che avvertirà il pericolo.
In fondo, non è vera quella cosa che Dio, non potendo essere dappertutto, ha creato le mamme?

Mariuccia Romano

sponsor
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: