1. Home
  2. web
  3. ARTICOLI
  4. Angelo Vaccariello presenta Valle Rosso Sangue
0

Angelo Vaccariello presenta Valle Rosso Sangue

Angelo Vaccariello presenta Valle Rosso Sangue
0
0

Sarà presentato venerdì 21 ottobre p.v., nella Sala consiliare Antonio Sacco a Cervinara, il secondo lavoro letterario di Angelo Vaccariello “Valle rosso sangue”.

angelo-vaccarielloGiornalista professionista, Angelo è esperto di marketing e comunicazione, si occupa di sviluppo strategico, di analisi di mercati, di public relations e social media managing. E’ stato redattore del quotidiano Il Denaro e collabora con Il Mattino, Il Caudino e Il Napoletano ed ha già pubblicato L’ospite inatteso, per la collana “Noir napoletano” distribuita da Il Mattino.

A relazionare sarà il Caporedattore del Mattino Aldo Balestra, dopo i saluti del direttore de Il Caudino Alfredo Marro e del padrone di casa sindaco di Cervinara Filuccio Tangredi.

Valle rosso sangue è la cronaca, raccontata da Angelo Vaccariello con ritmo incalzante e poetico, di un triplice omicidio, commesso nel 1958 da Agostino Izzo nella sua masseria di Tufara Valle. Vaccariello “ci accompagna nelle indagini di questo scabroso enigma che segnò, in quegli anni, la vita di tante persone e spezzò l’idillio delle tranquille campagne beneventane”.

Sull’aia della casa di Agostino Izzo,  a Tufara, si agitano ancora i fantasmi della moglie Filomena Cavuoto, del figlio Francesco Izzo e della nuora Francesca Violanda, che per trentaquattro giorni erano scomparsi di casa e non avevano più dato notizie. Partiti? Prigionieri? Morti? Valle rosso sangue è la cronaca di quei fatti e Angelo Vaccariello ce li riporta magistralmente in questo suo “romanzo storico”.

Presenti all’incontro l’editore del romanzo Piero Graus e il Prefetto Matteo Piantedosi, vice-capo della Polizia che, nel corso della serata, sarà premiato per “il suo impegno a tutela dei cittadini”, dall’Associazione Caudium che edita il giornale Il Caudino. A condurre sarà il giornalista Pasquale Marro.

sponsor
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: