1. Home
  2. web
  3. ARTICOLI
  4. San Michele Arcangelo e Cervinara
0

San Michele Arcangelo e Cervinara

San Michele Arcangelo e Cervinara
0
0

SAN MICHELE ARCANGELO E CERVINARA.

fb_img_1475186394630Sono due simulacri, il primo acquistato e fatto restaurare dal sig. Liberato Zurlo che con un gruppo di amici devoti hanno posto nella grotta dell’Angelo sul Monte Pizzone di Cervinara (luogo molto suggestivo e impervio) motivo per cui è stata acquistato un altro simulacro donato alla chiesa parrocchiale di San Nicola vescovo, in modo da poterlo venerare anche senza salire al monte. Il secondo simulacro fu portato in processione dalla chiesa parrocchiale di Santa maria della Valle (chiesetta di Montevergine ) alla chiesa parrocchiale di san Nicola vescovo dove è custodita. A Cervinara vi sono anche tre reliquie provenienti dal Gargano, sono tre rocce prelevate dalla Grotta del Gargano, una è conservata nella chiesa parrocchiale di Santa Maria della Valle, un’altra nella chiesa parrocchiale di San Nicola vescovo e la terza nella grotta dell’Angelo del monte Pizzone o monte Tolino. Inoltre vi è una immagine nella Chiesa di San Gennaro con sasso del Gargano.ono due simulacri, il primo acquistato e fatto restaurare dal sig. Liberato Zurlo che con un gruppo di amici devoti hanno posto nella grotta dell’Angelo sul Monte Pizzone di Cervinara (luogo molto suggestivo e impervio) motivo per cui è stata acquistato un altro simulacro donato alla chiesa parrocchiale di San Nicola vescovo, in modo da poterlo venerare anche senza salire al monte. Il secondo simulacro fu portato in processione dalla chiesa parrocchiale di Santa maria della Valle (chiesetta di Montevergine ) alla chiesa parrocchiale di san Nicola vescovo dove è custodita. A Cervinara vi sono anche tre reliquie provenienti dal Gargano, sono tre rocce prelevate dalla Grotta del Gargano, una è conservata nella chiesa parrocchiale di Santa Maria della Valle, un’altra nella chiesa parrocchiale di San Nicola vescovo e la terza nella grotta dell’Angelo del monte Pizzone o monte Tolino. Inoltre vi è una immagine nella Chiesa di San Gennaro con sasso del Gargano.

Scritto da Tiziano Stefano Izzo.

 

sponsor
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: