Home ARTICOLI Montesarchio, omicidio Improta: richiesto un ergastolo
0

Montesarchio, omicidio Improta: richiesto un ergastolo

0

Ergastolo, per uno. Venti anni per l’altro. Sono queste le richieste avanzate dal Pubblico Ministero Assunta Tillo, nel contesto del rito abbreviato, a carico di Paolo Spitaletta e Pierluigi Rotondi, i due tocchesi accusati dell’omicidio di Valentino Improta, 26enne di Montesarchio ucciso nel Maggio 2018 ed il cui cadavere venne rinvenuto carbonizzato all’interno di una Fiat Punto data alle fiamme in località Cepino di Tocco Caudio, area sita alle pendici del monte Taburno.

Un omicidio che viene messo in stretta relazione al decesso di un 83enne di Montesarchio che era stato rapinato da Spitaletta ed Improta e che era deceduto, si era ad Aprile 2018, per le conseguenze di quella azione. Secondo le ipotesi accusatorie, Spitaletta sarebbe stato spaventato dalla possibilità di un coinvolgimento presso gli investigatori da parte di Improta che, intanto, era già stato raggiunto da un avviso di garanzia in relazione a quella vicenda. L’uomo, quindi, avrebbe orchestrato con il complice di eliminare il giovane montesarchiese sostanziando una delle vicende più raccapriccianti entro la recente storia caudina

sponsor sponsor

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code