Home ARTICOLI Ipm Airola, arrivano gli ispettori di Bonafede
0

Ipm Airola, arrivano gli ispettori di Bonafede

0

Il Ministro Alfonso Bonafede invierà gli ispettori all’Istituto penitenziario minorile di Airola. La visita dei funzionari del Guardasigilli dovrà accertare se anomalie siano state commesse in relazione al rilascio del permesso al giovane che sta scontando 16 anni e mezzo per il delitto, consumatosi a Marzo 2018, di una guardia giurata napoletana.

I fatti sono drammaticamente noti. Il 52enne poliziotto privato, in servizio alla stazione metropolitana di Piscinola, era stato aggredito, un anno e mezzo fa circa, mentre smontava dal lavoro. Carnefici furono tre minorenni armati di bastoni
che ebbero ad infierire sul capo dell’uomo per rubargli la pistola di ordinanza.

Dopo una prima fase in cui il 52enne aveva resistito, il fisico dell’uomo aveva poi ceduto.

Individuati i responsabili e condannati per omicidio volontario a 16 anni e mezzo con l’aggravante della crudeltà, uno dei tre fu ristretto ad Airola. Proprio questi, poche settimane addietro, venendo ai fatti di oggi, aveva ricevuto il permesso per fruire della possibilità di festeggiare in esterno la maggiore età. Permesso accordato e festicciola avutasi in una canonica non lontana dal paese caudino. Poi, però, le foto sui social, l’aria di festa troppo “ostentata” che disturba la famiglia della vittima che, come raccontato da una congiunta, “non festeggia più i compleanni”. Il clamore, le polemiche, forse comprensibili, arrivate fino alla stampa nazionale.

E la decisione, quindi, del Ministro di spedire gli 007 ad Airola: dovranno capire se tutti i passaggi, propedeutici al rilascio del permesso premio, siano stati assolti come da protocollo, come da norma. Relazione degli assistenti sociali comprese.

sponsor

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code