Home ARTICOLI La richiesta: tutor lungo la Arpaia-Forchia
0

La richiesta: tutor lungo la Arpaia-Forchia

0

Si corre troppo lungo la strada statale Appia e, in particolare, lungo la sezione che da Arpaia giunge fino a Forchia. Più volte in passato, già durante l’era D’Ambrosio, erano state presentate delle proposte agli organi prefettizi al fine di predisporre strumenti – vedi autovelox – che potessero abbattere le generali velocità. Questo perché la strada statale Appia, con la sua notevole mole di traffico anche e soprattutto pesante, taglia completamente in due il cuore dell’abitato di Arpaia. Differentemente da quanto avviene in altri territori, ove l’Appia taglia zone periferiche e non densamente urbanizzate, ad Arpaia si convive praticamente con un’autostrada nel bel mezzo del paese. Più volte, come detto, la questione sicurezza è stata evidenziata senza però trarsi grossi frutti. Ora, però, si apre un altro fronte: quello relativo, cioè, alla sezione di strada che separa la stessa Arpaia da Forchia. Circa2000 metri che dividono i due paesi con una fortissima pendenza in direzione Caserta e che sono stati teatro di incidenti che hanno prodotto anche conseguenze letali o gravi feriti – l’ultimo della serie solo qualche giorno addietro. Da Arpaia e Forchia parte, quindi, una crociata condivisa per bocca dei sindaci Pasquale Fucci e Margherita Giordano. Ovvero, quella di proporre nelle deputate sedi la predisposizione di tutor, ovvero di quei rilevatori che, posti su due estremità, sono in grado di calcolare la media velocità facendo scattare, in caso di trasgressione, gli appositi provvedimenti sanzionatori

sponsor

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code