Home ARTICOLI Cervinara | A Benito Mussolini fu conferita la prima cittadinanza onoraria
0

Cervinara | A Benito Mussolini fu conferita la prima cittadinanza onoraria

0

Il sindaco di Cervinara Filuccio Tangredi dovrà aggiornare l’elenco delle cittadinanze onorarie e aggiungere sul “muro delle pergamene”, tra quelle assegnate in questi anni e che fanno bella mostra nella sala consiliare A. Sacco, un’altra che forse è la prima in ordine di data, quella conferita nel 1924 ad un italiano “illustre” dell’epoca: Benito Mussolini. L’assegnazione viene riportata in un documento, ritrovato per puro caso da Michele Renna, nipote del  poeta, scrittore e pittore Angelo Renna, rovistando nei cassetti e nei vari scatoloni che contengono il materiale del indimenticato insegnante cervinarese illustre.

Il documento recita:

 

Municipio di Cervinara

L’anno millenovecentoventiquattro il giorno diciassette del mese di maggio in Cervinara

OGGETTO

Conferimento Cittadinanza Onoraria A S. E. M U S S O L I N I

Il Commissario prefettizio

Visto il voto espresso a nome di tutta la popolazione, dalla locale sezione Fascista, dall’Associazione Combattenti e dalla Sezione Mutilati ed Invalidi di conferire in occasione della festa del 24 maggio, la cittadinanza onoraria Cervinarese a SUA ECCELLENZA BENITO MUSSOLINI.

Considerato che tale proposta corrisponde veramente al sentimento ed alla volontà di tutti i cittadini cervinaresi, i quali unanimemente riconoscono nel tenace ricostruttore della frandezza nazionale, e nel geniale vaporizzatore di tutti i sacrifici compiuti durante la grande guerra, l’Uomo Prodigioso, concessoci da Dio per la rinascita ed il trionfo della Patria.

Coi potere del Consiglio

D E L I B E R A

Di conferire la cittadinanza onoraria Cervinarese a S. E. BENITO MUSSOLINI Capo del Governo Nazionale.

Del che del presente verbale che letto ed approvato viene sottoscritto.

Il Commissario Prefettizio f* E. Madia.

Il Segretario Comunale f* D’Ambrosio – Pubblicata all’albo pretorio oggi domenica diciotto maggio 1924, senza opposizioni. Il messo f* Coelli

sponsor

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code