Home ARTICOLI Sant’Agata, Cmr: sede incontro, poco importa!
0

Sant’Agata, Cmr: sede incontro, poco importa!

0

comunicato Cisl Irpinia Sannio

Troppe sono le parole al vento ed i proclami ascoltati da più parti sulla vicenda che, da diverso tempo, vede protagonista il C.M.R. di Sant’Agata de Goti, riconosciuto ed apprezzato Centro Medico per le prestazioni erogate e punto di riferimento per una vasta area territoriale – dichiara il Segretario Generale della CISL FP IrpiniaSannio Antonio Santacroce – Sin da subito abbiamo detto ai lavoratori che il percorso del concordato sarebbe stato lungo e tortuoso. In democrazia è vero che ogni pensiero è rispettabile e legittimo ma prendere atto che si vuole creare confusione, circa il percorso del concordato, non ci trova d’accordo! Ci chiediamo a cosa serve spostare il confronto tra le parti presso la sede della Prefettura di Benevento? O meglio, a cosa serve investire la Prefettura e far passare l’idea di rottura tra l’Azienda, i lavoratori e le parti sociali se le relazioni sindacali sulla problematica, improntate alla prevenzione dei conflitti, non sono state interrotte? Il coinvolgimento della Prefettura era necessario in un altro momento ed in un’altra fase che ci auguriamo non esserci mai. Per quanto ci riguarda, poco importa la sede (Prefettura o Confindustria)! in questo momento, il nostro intento è quello che prevede la norma e cioè confrontarci con correttezza, buona fede e trasparenza con l’Azienda e con tutti gli attori principali per dare il contributo per la continuità aziendale «diretta» come «causa concreta» del concordato. Non ci appassionano i percorsi che possono avere come unico risvolto quello di far sprofondare nello sconforto i lavoratori, in questo modo si corre il più assurdo ed autolesionistico dei rischi: quello di far saltare l’intero concordato mettendo, allora sì, a rischio posti di lavoro ed attività. Noi siamo pronti al confronto del prossimo 19 ottobre e saremo in Prefettura puntuali all’incontro perché quello che ci interessa e che abbiamo a cuore sono solo ed esclusivamente le sorti dei lavoratori del C.M.R. di Sant’Agata dei Goti e non altro. Per questo vigileremo e faremo la nostra parte per ottenere il mantenimento di tutti i livelli occupazionali e per continuare a garantire l’erogazione di quelle prestazioni efficaci ed efficienti sino ad oggi date all’utenza dalla clinica CMR di Sant’Agata dei Goti – conclude SANTACROCE.

sponsor

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code