Home ARTICOLI Airola, Maltese “Ruggiero aggrava divergenze interne Pd”
0

Airola, Maltese “Ruggiero aggrava divergenze interne Pd”

0

Comunicato Giuseppe Maltese – Democrazia e Partecipazione

Il Segretario del Pd di Airola ha condotto la verifica politica amministrativa nei conventi anziché in sede, escludendone la minoranza Dem e aggravando le divergenze interne. Poi, spostando la discussione sul piano personale, ha avviato la macchina del fango sulla minoranza PD, auspicandone la fuoriuscita dal partito e parlando di situazioni del passato a lui sconosciute (non c’era) e mal acquisite. A differenza di oggi, nell’esperienza de “Il Rinascimento”, ogni legittima decisione è scaturita da posizioni chiare, assunte democraticamente in assemblea e rispettate fino in fondo. Gli obiettivi di allora e quelli di oggi con D&P rispondono al mandato politico amministrativo conferito dai cittadini di Airola, proponendo alla maggioranza (politica ed amministrativa) iniziative e soluzioni a problemi di interesse collettivo (mai ascoltate) e vigilando su situazioni e fatti incontrovertibili, quali: “tasse alte e servizi scadenti; assunzioni comunali bloccate e trattenimenti in servizio di persone già pensionate; isola ecologica a rischio ambientale nonostante i  183.000,00 € spesi; mancata riscossione dell’enfiteusi ai danni del patrimonio; scuole a rischio sismico sulle quali sono state già spese ingenti somme di denaro pubblico; lavori d’oro all’ex macello; assenza di acqua nelle case; PUC e RUEC insabbiati; spese legali alle stelle; Polizia Municipale dimezzata ed Agenti usati come autisti; movida fuori controllo; parcheggi selvaggi e piano traffico al palo; servizio fognario ed immissioni nell’aria senza controlli; strade urbane ridotte ad un colabrodo e marciapiedi ricoperti dalle erbacce; spese pazze (Castello) e debiti (mutui e multe) a carico dei cittadini. Altro che polemiche! Prima di parlare di “Opposizione non Propositiva”, pensiamo ad una “Maggioranza Partecipativa e Competente”. Così ciascuno farà il suo e senza scuse, come quelle inscenate dalla maggioranza nell’ultimo Consiglio Comunale sulla sicurezza urbana per sottrarsi al confronto democratico. Una cosa è la politica, altro sono la cialtroneria, le chiacchiere, le bugie e le illazioni gratuite (il re è nudo). Chi oggi ha la responsabilità (politica ed amministrativa) del degrado in cui versa Airola, oltre alle dimissioni, dovrebbe presentare anche le scuse.

sponsor

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code