Home ARTICOLI MONTESARCHIO: Le comunità parrocchiali insieme per un voto del 1899
0

MONTESARCHIO: Le comunità parrocchiali insieme per un voto del 1899

0

La comunità di Montesarchio  è molto legata all’immagine della Madonna delle Grazie, custodita nel convento dei frati minori. Il culto che vede coinvolta l’intera Valle Caudina, si è incrementato grazie ad un evento prodigioso verificatosi nel 1899, anno in cui una forte grandinata distrusse completamente i raccolti  della intera Valle. I parroci e i fedeli  disperati ricorsero all’intercessione della  Madonna delle Grazie e salirono a piedi al Convento dove, davanti all’Immagine, fecero un voto in lacrime: se quell’anno il raccolto fosse stato come gli altri anni si sarebbero recati ogni 11 giugno  penitenzialmente  in processione ai piedi della Madonna. Si racconta che il  raccolto quell’anno fu ancora  più abbondante. I fedeli  donarono tre spighe di oro  che la statua della  Madonna conserva ancora oggi  tra le mani. Dal  lontano 1899 questa tradizione non si  è mai interrotta  e cosi anche quest’anno e precisamente  all’alba di lunedì mattina, le comunità di Varoni e Cirignano seguite da don Umberto Zucaro, si sono recate al Convento per sciogliere questo voto, di pomeriggio quella della SS. Trinità e via via tutte le altre. L’immagine del Convento di Santa Maria risale al 1760, è tra le più belle artisticamente parlando  e l’artista che l’ha scolpita  fu Carmine Lantriceni, uno scultore di Procida le cui opere si trovano persino in Spagna. La statua della  Madonna delle Grazie viene portata  in processione a Montesarchio  ogni 25 anni e in situazioni straordinarie come quella dello scorso 2  luglio, anno (il 2017), in cui ricorreva il centenario dell’apparizione della Madonna a Fatima.                                        Brigida Abate

 

sponsor

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code