Home ARTICOLI Bucciano e Montesarchio, giochi quasi fatti per le giunte
0

Bucciano e Montesarchio, giochi quasi fatti per le giunte

0

E’ già tempo di nomine nei paesi che hanno appena superato la tagliola delle urne. Manco il tempo di metabolizzare i successi, venuti dopo trenta-giorni più o meno ad alta tensione, che Franco Damiano e Domenico Matera, rieletti sindaci rispettivamente di Montesarchio e Bucciano, si ritrovano già a dover mettere sullo scacchiere le pedine “assessoriali”. A Bucciano, per iniziare, i primi eletti sono stati due maschietti: l’inossidabile Sabatino “Tinuccio” Ruggiero, già recordman di voti cinque anni fa, e, dopo di lui, la new entry Samuele Ciambriello (quello junior, ovviamente). Questa coppia di maschietti comporrà l’esecutivo con il primo dei due (Ruggiero) che, in forza del maggior numero di preferenze ricevute, sarà anche vicesindaco. Dietro di loro verrebbe, giusto a quota 100 voti (equamente ripartiti tra le due sezioni), Fernanda Buonanno: qualcuno vociferava sulla possibilità-necessità normativa di riservare a lei una poltrona in esecutivo. Al di la delle valutazioni politiche che competono al sindaco, però, non sussistono, nel caso in questione, obblighi giuridici connessi alla parità di genere. La legge 56/2014, infatti, impone la specifica tutela solo per i Comuni con più di 3000 abitanti. A Bonea, non a caso, è la coppia Cecere Palazzo-D’Apice, insediatasi nel 2016, a formare il duo di assessori. Quanto a Fernanda Buonanno, in ogni caso, la giovane neoeletta dovrebbe andare ad assumere il ruolo di Presidente del Consiglio. Capitolo Montesarchio. In Giunta andranno Annalisa Clemente e Morena Cecere (prima e terza eletta in assoluto con 754 e 750 voti). A far loro compagnia Antonio De Mizio (751), Lello Di Somma e Nicola Striani.

sponsor

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code