Home ARTICOLI Il brigantaggio nel beneventano, se ne parla alla “Melenzio” di Sant’Agata de’ Goti
0

Il brigantaggio nel beneventano, se ne parla alla “Melenzio” di Sant’Agata de’ Goti

0

“Il brigantaggio nel beneventano dopo l’Unità d’ Italia” è il titolo del testo che verrà presentato, sabato 14 Aprile (ore 19) presso la saletta Viparelli della biblioteca “Melenzio” di Sant’Agata de’ Goti. Il momento è promosso dalla locale associazione Pro loco. Al momento saranno presenti, oltre al presidente Claudio Lubrano che introdurrà la serata, Tommaso Paolucci, Giancristiano Desiderio e Ugo Simeone, autore del libro. “Sul tema del Brigantaggio postunitario – questa la recensione del volume colta da libreriauniversitaria.it gli studiosi si sono da sempre divisi tra coloro che lo considerano un fenomeno “criminale” e quelli che lo ritengono invece un movimento di guerriglia partigiana. L’autore di questo saggio, anziché dar ragione agli uni o agli altri, ha preferito ricercare e raccontare i fatti nella loro interezza e complessità come emergono dai documenti e dai testi che se ne sono occupati. La ricerca, senza trascurare gli aspetti generali del fenomeno, si è concentrata sul beneventano e sui territori limitrofi, una zona vasta e cruciale perché punto di contatto tra l’ex Capitale del Regno, le altre Province del Sud e lo Stato della Chiesa, che ospitava il Governo borbonico in esilio. Questo 1° volume, dedicato alle zone del Matese e del Taburno, racconta episodi sconosciuti o molto noti, come l’eccidio di Pontelandolfo e Casalduni (di cui si occupa diffusamente e con importanti novità)”.

sponsor

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code