Home ARTICOLI Airola, opposizione chiede nuovo Consiglio su via Caracciano
0

Airola, opposizione chiede nuovo Consiglio su via Caracciano

0

L’opposizione consiliare ha chiesto ufficialmente, attraverso apposita nota e nella sua interezza, la convocazione di una seduta aperta del parlamentino sulla questione via Caracciano. Si chiede, nello specifico, che la maggioranza – dopo il Consiglio di Ottobre 2017 – riferisca circa i risultati del monitoraggio politico condotto sulle varie problematiche che interessano l’area. Di seguito il documento integrale sottoscritto da Antonietta Bernardo, Gennaro Falzarano, Bartolomeo Laudando e Giuseppe Maltese

“Il Consiglio Comunale di Airola, con la Delibera n. 44 del 5.10.17 ha incaricato la Commissione Ecologia Ambiente e Salubrità di effettuare una serie di riunioni a cadenza quindicinale per il monitoraggio politico delle problematiche ambientali rilevate in “zona Caracciano” e di riferire alla medesima Assise, entro e non oltre tre mesi. Inoltre, ha chiesto al Sindaco, agli Assessori ed agli Uffici dell’Ente l’esecuzione di precipue attività, alcune delle quali, purtroppo, non sono state esperite.

Trascorsi i tre mesi, di seguito i fatti riscontrati già dal mese di gennaio 2018.

  1.   La Commissione, in tre mesi e mezzo, è stata convocata 4 volte: 31.10 e 30.11.2017, 04 e 16.01.2018.
  2.   Gli Assessorati all’Igiene ed all’Urbanistica e i competenti Uffici Comunali non hanno ancora avviato i lavori per l’adeguamento del Piano di zonizzazione acustica e del PUC di Airola.
  3. Il Sindaco, l’Assessore all’Ecologia e il Responsabile del Servizio Ecologia non hanno chiesto alla Regione Campania il tempestivo e capillare monitoraggio per la verifica del puntuale rispetto delle Autorizzazioni regionali per le emissioni in atmosfera da parte delle aziende insediate in zona Caracciano.
  4. Il Comune di Airola non ha la situazione aggiornata delle aziende che sversano nella rete fognaria di Airola. Il Responsabile del Servizio Ecologia, solo nel mese di ottobre 2018 ha avviato il censimento, chiedendo direttamente alle aziende le modalità di sversamento.
  5. Il Sindaco, ha trasmesso la delibera di Consiglio Comunale n. 44 del 5.10.2017 all’ARPAC Dipartimento Provinciale e Regionale, al CRIA, ASL BN, al Corpo Forestale dello Stato, ai Carabinieri NOE.

Inoltre, nel corso dei lavori è emerso che un’azienda di Paolisi (nota n. 142 del 5.1.18) sversa da anni nell’impianto fognario di Airola con regolare autorizzazione ma, al momento, non risulta censita dall’Ufficio Tributi; è verosimile che possano esistere analoghe situazioni.

Ciò premesso, già in data 16.01.2018, è stato formalmente chiesto al Presidente della Commissione di: interessare la Giunta e agli Uffici competenti in materia perché prendessero atto della situazione emersa dai lavori della Commissione per redigere il registro delle aziende presenti sul territorio; Sollecitare gli Assessorati all’Igiene ed all’Urbanistica e i competenti Uffici Comunali per dare avvio ai lavori per l’adeguamento del Piano di zonizzazione acustica e del PUC di Airola; Sollecitare il Sindaco, l’Assessore all’Ecologia e il Responsabile del Servizio Ecologia per chiedere con immediatezza alla Regione Campania il tempestivo e capillare riscontro delle Autorizzazioni rilasciate alle aziende insediate in zona Caracciano per le emissioni in atmosfera; Chiedere al Presidente del Consiglio la convocazione del Consiglio Comunale, per poter riferire in merito al compito affidato con la Delibera di Consiglio Comunale n. 44 del 05.10.20 17.

Il Presidente della Commissione Ecologia Ambiente e Salubrità da oltre due mesi non ha più informato la commissione sul da farsi e, visto l’incomprensibile ritardo, con la nota 3004 del 26.03.2018, i consiglieri comunali di minoranza / opposizione, all’unanime, hanno chiesto la convocazione del Consiglio Comunale in forma aperta per riferire sulle risultanze del monitoraggio politico effettuato in merito alle problematiche ambientali della “zona Caracciano”, in osservanza al deliberato consiliare n. 44 del 05.10.20 17″.

sponsor

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code