Home ARTICOLI Airola, Falco “Sciacallaggio mediatico contro Amministrazione”
0

Airola, Falco “Sciacallaggio mediatico contro Amministrazione”

0

da Antonio Falco, capogruppo della maggioranza consiliare di Airola, riceviamo

Continua lo sciacallaggio politico, astruso e privo di fondamento, nei confronti del Sindaco Napoletano e della sua Amministrazione. Tutti sembrano aver smarrito la propria identità e nessuno ricorda il proprio passato. Oramai il confine tra puntuale comunicazione e sciacallaggio politico è caduto ed ognuno si gioca la sua partita con tattiche spesso riprovevoli. D’altronde la potenza dei social media è anche questa , ognuno può dire la sua. Ed è li che nasce il problema perché la distorsione della realtà, la cui interpretazione spesso affidata ad un soggettivismo protagonista non rispondente all’archetipo fattuale, diventa inesorabilmente patrimonio di giustizialisti dell’ultima ora. L’opzione del silenzio oramai non è più contemplata. La via della strumentalizzazione diventa l’autostrada per chi vuole ottenere a tutti i costi il consenso. Allora amici prima di esprimere un determinato pensiero, metabolizzate la rabbia che vi pervade e abbiate lucidità nel formulare accuse. Va bene l’attacco politico per portare acqua al proprio mulino ma non quando lo si strumentalizza in altri contesti . Tutto ciò vi fa considerare beceramente degli sciacalli mediatici. Vi serve innanzitutto lucidità affinché possiate, attraverso la scelta comunicativa, dimostrare adverso una sensibilità politica. Ritorniamo al dialogo al confronto alla pura dialettica politica. La politica che conosciamo non è quella delle denunce, delle indagini, delle giurisdizioni penali, amministrative e contabili. Siamo qui per servire il popolo ed è il popolo sovrano che dovrà giudicare il nostro operato politico. Invece si assiste a continui e persecutori atti, contenenti notizie di presunti reati, formalizzati alle competenti autorità. E’ inaccettabile. La desertificazione delle idee che pian piano vi sta portando ad un graduale e inesorabile impoverimento spero non vi trasformi in aridi deserti. Credo che ognuno di voi possa recuperare con un ultimo slancio quella dimensione politica che attraverso la formulazione di idee e proposte si sviluppi in contesti ed apparati istituzionali deputati alla risoluzione di questioni di rilevanza collettiva, nel rispetto dei principi democratici legittimati attraverso il consenso popolare. Sia a livello comunale, provinciale, regionale e nazionale, prima o poi tutti saranno chiamati ad amministrare e/o a governare, ma non per questo l’interlocuzione dovrà avvenire, per forza di cose, non nelle sedi istituzionali. Solo chi opera può sbagliare chi invece rimane inerte non commetterà errori. L’importante è operare secondo i principi della coscienza, della trasparenza , dell’ equilibrio e dell’ onestà. La forza delle idee sicuramente potrà migliorare le persone ed è in questo alveo che bisogna confrontarsi. E solo alla fine vedremo se dalle nostre mani sarà stata gettata sabbia ovvero saranno stati sparsi dei semi.

sponsor

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code