Home ARTICOLI Sant’Agata de’ Goti, Frogiero e Pietrovito analizzano il voto
0

Sant’Agata de’ Goti, Frogiero e Pietrovito analizzano il voto

0

Da Antonio Pietrovito ed Antonio Frogiero, già sindaco ed assessore comunale del Comune di Sant’Agata de’ Goti, riceviamo  la seguente analisi del voto ‘politico’ con annesse riflessioni sui possibili, futuri scenari locali.

Antonio Frogiero
“Seppur erano elezioni politiche, il dato elettorale rileva una bocciatura alla amministrazione. Perché il candidato al comune era il sindaco della Città che ha goduto di una libertà di azione enorme. In alcun modo è stato ostacolato dagli avversari in corso nella ultima competizione amministrativa. Hanno avuto campo libero che lo hanno percorso in lungo e largo. D’ altronde se non fosse stato una bocciatura, quanto meno avrebbe dovuto confermare il suffragio delle comunali. La verità è che ancora una volta vi è un solo uomo al comando; piuttosto che dare il testimone ad un eventuale erede, preferisce sperare in una riforma della legge degli enti locali per poter ripresentarsi per il terzo mandato, con buona pace di chi fino a sabato si autoproclamava erede universale e senza legato, forse incapace di succedergli”.

Antonio Pietrovito
“Forza Italia, nel nostro Comune, aveva un svantaggio enorme che non proveniva solo dal fatto che Il candidato del Pd fosse anche il sindaco, ma anche dalla completa assenza del partito sul territorio, nella sua componente organizzativa. Diverse persone hanno risposto all’appello di Fernando Errico e Sandra Lonardo, prevalentemente per motivi di amicizia, che hanno tentato di portare un risultato elettorale, rilevatosi, poi molto soddisfacente. Certamente la vocazione della Città ad avere un elettorato di centro destra è stata limitata dal voto di 5 stelle e dalla presenza del sindaco come candidato. Tuttavia, la prova è stata superato con successo, ponendo le basi per un rinascita di un forte centro destra, organizzato in cui i partiti che lo compongono facciano la loro parte riprendendo il dialogo con i cittadini nella logica della aggregazione e non divisione”.

sponsor

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code