Home ARTICOLI Arte | Le stratificazioni di Umberto Manzo in mostra allo Studio Trisorio
0

Arte | Le stratificazioni di Umberto Manzo in mostra allo Studio Trisorio

0

Testo e foto di Fedela Procaccini.

fedelaVenerdì 16 febbraio è stata inaugurata, nello spazio dello Studio Trisorio a Napoli, l’esposizione personale di Umberto Manzo.

I caudini conoscono l’attività dell’artista partenopeo per la presenza a via Varco a Rotondi del suo atelier. Un’esperienza di arricchimento culturale che tutta la Valle può vantare per la coesistenza di quattro studi di artisti di fama internazionale: Perino e Vele, Eugenio Giliberti, Lucio e Peppe Perone e lo stesso Manzo.

La manifestazione Illumina la Notte. La luce con l’arte di via Varco ha permesso l’inserimento site-specific di una sua scultura, Attraversate dal vento del Sud, nata come omaggio all’importante tradizione di lavorazione del tabacco, installata nella città di Rotondi.

L’interessante mostra del periodo natalizio, a cura di Marco Tonelli, allestita al Villino del Balzo di San Martino V.C., ha, inoltre, consentito al pubblico di avvicinarsi alle creazioni degli artisti di via Varco, dove Umberto Manzo figurava con due grandi opere senza titolo.

Allo Studio Trisorio i visitatori potranno ammirare diversi lavori di grandi dimensioni: volti in cui si inseriscono pile di disegni, teche che li custodiscono come preziose reliquie.

fedelaLe stratificazioni di Umberto Manzo possono essere lette come archivi della memoria, sovrapposizioni di fogli che hanno ricevuto il segno dell’artista e si impongono come custodi di attimi, momenti di emozioni  pronti ad essere cristallizzati, ibernati in una struttura razionalmente complessa che è la mente umana. Nulla è più modificabile, come i ricordi che si accavallano nei cassetti della nostra memoria. Spesso le stratificazioni si inseriscono in profili di teste, di ispirazione classica o di raffaellesca memoria, ricavate intagliandone il contorno da una tavola. Il lavoro che maggiormente trasmette una figuratività più tradizionale rappresenta l’interno della Piscina Mirabilis di Bacoli che, dalla prospettiva adottata, sembra invitarci ad entrare, a compiere un suggestivo viaggio interiore. È un opera in cui ritornano i geometrici disegni a forma di cerchio, che il pubblico ricorderà quale elemento ricorrente nell’esposizione di San Martino V.C.

Delle opere visibili allo Studio Trisorio, la composizione di un volto classico racchiuso in nove teche -come riferito da Fabrizio Tramontano- sarà a breve trasferita all’aeroporto del capoluogo campano, per entrare a far parte di quel dialogo artistico, fra antichità e contemporaneità, destinato ad accogliere i passeggeri in arrivo e partenza da e per Napoli.

Un biglietto da visita della storicità e della fervida creatività della nostra regione.

La mostra sarà visitabile fino al 7 aprile.

Fedela Procaccini

Per maggiori informazioni: Studio Trisorio

 

sponsor

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code