Home ARTICOLI Coltivatori diretti, si torna all’antico
0

Coltivatori diretti, si torna all’antico

0

Resuscitano i “Coltivatori diretti”. La struttura di via Starza, oggi quasi del tutto deserta in quanto ospitante la sola Guardia medica, dovrebbe tornare a pullulare di servizi. Secondo indiscrezioni che trapelano da sedi Asl, infatti, nell’edificio del centro di Sant’Agata de’ Goti si dovrebbero trasferire le prestazioni distrettuali che oggi sono erogate presso l’ospedale Sant’Alfonso Maria de’ Liguori. Una delocalizzazione che sarebbe effetto del matrimonio con il ‘Rummo’ e della necessità di ridisegnare la mappa delle attività sanitarie. Si torna all’antico, quindi. Il grosso delle attività del Distretto aveva avuto la sua storica casa proprio negli ex ‘Coltivatori diretti’: poi il trasferimento a contrada San Pietro per dare centralità al Sant’Alfonso. Ed ora, invece, il ritorno alle origini. Questioni amministrative come esenzioni, scelta del medico e cassa dovrebbero nuovamente essere raggiungibili a via Starza al pari di tutte le varie prestazioni specialistiche e del sempre affollato Centro vaccinale. Da Sant’Agata de’ Goti a Sant’Agata de’ Goti: la cittadina santagatese, diversamente da voci che erano circolate qualche tempo addietro, non dovrebbe perdere alcuno dei servizi erogati dal Distretto. Cambia casa anche la Farmacia ospedaliera che troverà casa nel vecchio San Giovanni di Dio, altra struttura del tutto inutilizzata e preda di continui atti vandalici.

sponsor

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code