Home ARTICOLI Lubrano “Sant’Agata de’ Goti, sempre meno turisti”
0

Lubrano “Sant’Agata de’ Goti, sempre meno turisti”

0

da Claudio Lubrano, presidente della Pro loco di Sant’Agata de’ Goti, riceviamo

Il 27 gennaio con l’Assemblea Generale Ordinaria Annuale dei soci, sono stati ottemperati tutti gli adempimenti statutari previsti per il 2017 e il 2018. All’esame del numerosissimo gruppo di soci presenti, sono stati approvati all’unanimità il Bilancio Consuntivo 2017 e il Preventivo del 2018. Numerosi gli interventi dei soci presenti che hanno portato suggerimenti ed idee per le attività del 2018. Un po’ tutti gli interventi hanno evidenziato il difficile momento finanziario e di congiuntura generale compreso anche quello attraversato dall’associazione ma, su tutti gli argomenti è prevalsa un’analisi di profonda crisi attraversata dalla città che, giorno per giorno, vede sempre più diminuire turisti ed appassionati visitatori che, fino a pochi anni fa, frequentavano copiosamente il nostro centro storico. Preoccupanti segnali giungono anche con una diminuzione demografica del territorio con interi nuclei familiari costretti ad emigrare per cercare occupazione. L’assemblea ha anche individuato una delle concause di tale decadimento riscontrabile nella sistematica e costante chiusura dei migliori monumenti artistici e di culto della città. Non si può, a giudizio di tutti, pensare di risolvere la gestione di tanti monumenti con una sola persona responsabile  a danno sicuramente dei turisti sempre più delusi e scoraggiati. Vanno aperte di più le porte dei Luoghi Alfonsiani, del Museo Diocesano, della chiesa di S.Menna, del palazzo S.Francesco con il chiostro, della chiesa di S.Angelo in Munculanis e delle chiese aperte al culto prorogate in orari anche oltre quelli delle celebrazioni. In modo particolare la chiesa di S.Francesco, suggerisce ancora l’assemblea, fino a qualche anno fa centro e motore di interesse storico, artistico e culturale, deve ritornare ad ospitare mostre e documenti di indiscusso livello artistico e culturale con visite guidate che fino a qualche anno fa hanno dato lustro e prestigio al monumento e all’intera città. Dall’assemblea sono venuti anche suggerimenti per le soluzioni che, per tali iniziative, si può far leva anche sulla disponibilità al volontariato di molti soci presenti e sull’utilizzo di giovani del Servizio Civile che la Pro Loco, da oltre 13 anni, realizza con successo. Una seria invocazione è rivolta alle istituzioni e anche al Vescovo Don Mimmo Battaglia, Pastore capace e certamente disponibile per collaborare a favorire una decisa inversione di tendenza. I lavori dell’assemblea hanno interessato anche alcune integrazioni ad articoli dello statuto sociale  ispirate alla L. 383/2000 con miglioramenti rivolti alla realizzazione di  modalità ed interventi previsti già dalle finalità statutarie. Infine si è proceduto al rinnovo del Consiglio di Amministrazione per il quadriennio 2018-2021 con elezione all’unanimità per acclamazione del consiglio direttivo uscente che risulta così composto: presidente Claudio Lubrano, vice presidente Domenico Piccoli, tesoriere Giorgio Desiderio, consiglieri Alfonso Novizio, Ottavio Di Palma, Maria Barricelli e Antonio Piscitelli.

 

sponsor

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code