Home ARTICOLI Airola, parla Giuseppe Maltese: “Corsa alla poltrona vera e propria pazziella”
0

Airola, parla Giuseppe Maltese: “Corsa alla poltrona vera e propria pazziella”

0

AirolaPippo Maltese, consigliere comunale di opposizione, guarda già avanti. E legge quelli che potrebbero essere i contraccolpi di una eventuale divisione elettorale sugli equilibri della maggioranza. Se veramente, si interroga, parola più parola meno, il vertice di Democrazia e Partecipazione, alcuni consiglieri di maggioranza non dovessero sostenere una eventuale candidatura di Michele Napoletano al Senato, siam certi che gli equilibri interni di Palazzo Montevergine non subirebbero scalfiture? Una domanda legittima. La domanda che un po’ tutto l’ambiente si sta ponendo. “Nell’attesa di ulteriori fatti, premette il consigliere di minoranza, le affermazioni pubbliche del sindaco Napoletano sono abbastanza gravi ed ufficiali, da richiedere alcune prime considerazioni politiche. Normalmente ci si candida nel proprio partito e per il bene collettivo e non in altri schieramenti. Ciononostante, candidarsi con chicchessia rimane una legittima personale aspirazione. Delle scelte del sindaco ne possiamo solo prendere atto, insiste lo stesso, e senza alcuna sorpresa. Lo ha apertamente anticipato più volte nelle precedenti riunioni di Circolo. Personalmente non le condivido, anche perché al di fuori di ogni regola etica, statutaria e procedurale. Il sindaco Napoletano ha dichiarato più volte e su differenti media di avere aderito a LeU, sostenuto dalla maggioranza consiliare (Airola Bene Comune). Lo ha fatto “alla vigilia del voto politico” e “dopo qualche settimana dal Congresso Pd”. Questi fatti sono accaduti e coinvolgono gravemente il Circolo Aldo Moro di Airola e l’intera compagine Pd provinciale. Al momento, ancora Maltese, al di la di qualche tenue conferma di fedeltà al Pd, accompagnati da attestati di stima al Sindaco, non si sono registrate posizioni chiare. Solo chiacchiere! In campagna elettorale il Segretario provinciale Pd ha pubblicamente detto dal palco che il Pd era rappresentato da “Airola Bene Comune”. Dov’è finito ora il Pd? Dov’è finito lo spirito di appartenenza?” Fatta l’ampia premessa, l’esponente viene al cuore pulsante della questione “Come coesisteranno domani i consiglieri comunali Pd (di maggioranza) nel Gruppo consiliare “Airola Bene Comune”? Una volta sistemate le poltrone per le politiche (oggi) e per le Regionali (domani), saranno tutti di nuovo una grande famiglia allargata? Riflettiamo quindi sulle responsabilità di chi fino ad ora si è speso a sostegno della politica dei numeri, giustificandola e difendendola fino a porla al di sopra degli stessi codici che regolano l’esistenza dei partiti e la politica in generale. La corsa alla poltrona – si accinge a chiudere Maltese – è ormai una vera e propria “pazziella” molti vi partecipano in nome del “bene comune”, senza pensare che alla fine pagheranno un caro prezzo solo i cittadini ai quali rivolgo l’invito civico di non prendere le distanze dal Partito Democratico ma solo da chi male lo rappresenta”.

 

sponsor

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code