Home ARTICOLI Airola | Commissione via Caracciano: le perplessità di Maltese
0

Airola | Commissione via Caracciano: le perplessità di Maltese

0

Sui lavori che la Commissione consiliare “Ambiente e Salubrità” sta conducendo sulla questione via Caracciano si accendono le perplessità di Giuseppe Maltese. Il consigliere comunale di opposizione, infatti, non ha condiviso in pieno la lettura fornita circa l’andamento delle attività da Antonio Falco, presidente della Commissione e Capogruppo di maggioranza. Le emergenze della zona Caracciano (cattivi odori, inquinamento acustico e polveri) erano state al centro di un’accesa seduta consiliare a conclusione della quale l’Assemblea aveva dato mandato all’organo guidato da Falco di avviare precise attività. Quest’ultimo, in particolare, aveva recentemente affermato come i lavori stessero proseguendo, nonostante le difficoltà, sulla scia di quanto indicato dal Consiglio anche con riguardo al discorso del piano di zonizzazione acustica ed a quello delle emissioni in atmosfera e delle immissioni in fognatura da parte delle aziende. Rispetto a tutto ciò, però, le considerazioni di Maltese “Il Consiglio comunale di Airola ha chiesto alla Commissione di riferire, entro e non oltre tre mesi, in merito alle risultanze dei procedimenti già in corso ed alle eventuali nuove iniziative che il Comune di Airola e tutti gli Enti preposti intenderanno intraprendere nell’interesse della collettività. La Commissione ha svolto tale compito, avendo ora a disposizione una chiara fotografia della situazione e dei fatti da potere esporre quanto prima in Consiglio comunale. A fronte dei sei appuntamenti quindicinali previsti, la Commissione è stata convocata 3 volte – insiste la guida di Democrazia e Partecipazione. Il Comune di Airola – insiste – non dispone di una situazione aggiornata delle aziende che sversano nella rete fognaria di Airola. Gli assessorati all’Igiene ed all’Urbanistica e i competenti Uffici comunali non hanno fornito alcun atto comprovante la sollecita definizione del procedimento tecnico-amministrativo finalizzato all’adeguamento del Piano di zonizzazione acustica del Comune di Airola, nell’ambito del più complesso procedimento finalizzato all’adozione ed approvazione del Puc nè la comunicazione alla Regione Campania per un tempestivo capillare monitoraggio finalizzato alla verifica del puntuale rispetto da parte delle aziende insediate in zona Caracciano delle autorizzazioni regionali per le emissioni in atmosfera. Il Responsabile del Servizio Ecologia – ancora Maltese – non avendo a disposizione la situazione aggiornata di chi che sversa nella rete fognaria di Airola, ha dovuto chiedere alle aziende presenti sul territorio di comunicare le modalità di sversamento e se esso avviene in regime di regolare autorizzazione. Il Sindaco, ha semplicemente trasmesso la delibera di Consiglio comunale 44/2017 all’Arpac e al Noe. Ciò premesso – chiude il consigliere – ho chiesto di comunicare tali risultati alla Giunta e agli Uffici competenti in materia per le opportune azioni di competenza, chiedendone le chiarificazioni per il Consiglio comunale che sollecito quanto prima al Presidente della Commissione”.

sponsor

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code