Home AGENDA Sant’Agata de’ Goti: secondo appuntamento con il Presepe Alfonsiano
0

Sant’Agata de’ Goti: secondo appuntamento con il Presepe Alfonsiano

0

Dal 4 al 6 gennaio 2018, nel centro storico di Sant’Agata dei Goti, si rinnova l’appuntamento con il presepe vivente ispirato al celebre canto scritto da Sant’ Alfonso Maria de Liguori, in lingua napoletana nel 1754.

Dopo il successo della prima edizione, passeggiando nel settimo borgo più bello d’Italia si avverte la grande attesa per questa manifestazione raffigurante la nascita di Gesù in cinque scene dislocate tra vicoli e piccole piazze, partendo dalla creazione del mondo ambientata nel cortile dell’Episcopio in Piazza Umberto I per poi continuare in Largo del Toro, Piazzetta Diaz e Largo Torricella. I visitatori saranno accolti e accompagnati da una guida dedicata lungo il percorso fatto di scenografie, costumi attentamente creati dalle sarte Saticulane, canti Sacri e testi suggestivi e coinvolgenti.

Un grande dispiegamento di forze è stato necessario per la realizzazione di questo importante evento: preziose e fondamentali, infatti, le collaborazioni con i gruppi del territorio tra cui l’Associazione culturale Thàlia Ets, la Parrocchia S. Maria Assunta in Cattedrale, il Gruppo Santa Marta, l’I.I.S. A.M. de’ Liguori, le ‘Corali Riunite’ e ancora attori, costumisti e volontari.

“Non è possibile realizzare un evento del genere senza un gruppo di persone entusiaste e volenterose. Anche quest’anno mi ritrovo ad essere orgoglioso di quanti sono accorsi per il raggiungimento di un obbiettivo comune, uniti dallo spirito di collaborazione. Sono grato a ciascuno di loro ed in particolare ai miei concittadini residenti nel Centro Storico per lo spirito civico che dimostrano durante la realizzazione delle manifestazioni proposte dal Sodalizio’ Così il Presidente della S.O.M.S. Antonio Pascarella, impegnato a coordinare tutte le forze in campo.

La manifestazione, realizzata anche con il patrocinio morale del Comune di Sant’Agata dei Goti, avrà luogo il 4, il 5 e il 6 gennaio a partire dalle 16:30 da Piazza Umberto I.

L’evento

Approfondimenti

‘Quanno nascette Ninno’ è un evento ispirato al pensiero di Sant’Alfonso, vescovo di Sant’Agata dei Goti dal 1762 al 1775 ed ha lo scopo di rappresentare il suo modo di intendere e vivere la nascita di Gesù Bambino.

I partner

Associazione culturale Thàlia Ets: con la direzione artistica di Hilde Maria Renzi, la neonata associazione teatrale ha reclutato attori e comparse curandone l’interpretazione prevista nelle varie scene. Ha inoltre curato la sceneggiatura e la scrittura dei testi con la supervisione di Don Antonio Abbatiello, Parroco della Parrocchia S.M.Assunta in Cattedrale.

Parrocchia S.M. Assunta in Cattedrale: con il Gruppo Santa Marta ha messo a disposizione locali per la preparazione degli allestimenti e insieme al altri volontari ha aiutato per la realizzazione di costumi e oggetti di scena.

Corali Riunite: dirette da Anna Patrizia Martino, costituiscono la ‘voce’ che con i canti animeranno il presepe alfonsiano. In ogni scena sarà presente un coro composto da membri provenienti dalle parrocchie di S.M. Assunta in Cattedrale, San Giuseppe Operaio in Santa Croce, San Tommaso D’Aquino e S. Maria in Palmentata.

I.I.S. A.M. de’ Liguori: la Dirigente Scolastica, dott.ssa Maria Rosaria Icolaro ed il presidente della S.O.M.S. l’ Avv Antonio Pascarella hanno sottoscritto un protocollo d’intesa per consentire agli studenti dell’Istituto Superiore di svolgere le guide per i gruppi di visitatori, accompagnandoli lungo il percorso, illustrando le principali chiese e monumenti del Centro Storico nell’ambito del progetto di alternanza “scuola/lavoro”.

Le dichiarazioni

Mario Piscitelli, Presidente di Thàlia Ets: ‘Siamo contenti ed orgogliosi di prendere parte ad un evento così importante e suggestivo. Il presepe e i canti natalizi non sono solo patrimonio della Chiesa, ma della cultura popolare dei nostri territori. In particolare, ‘Quanno nascette Ninno’ ha una forza evocativa insuperabile: ricavare delle scene dalle sapienti parole di S. Alfonso è stato un atto semplice, quasi naturale. Il testo è già una sceneggiatura dal potere descrittivo immenso.’

Anna Patrizia Martino, direttrice del gruppo ‘Corali Riunite’: ‘Anche quest’anno sono grata alle varie corali che accorrono per prendere parte a questo evento così solenne, occasione per stare insieme nel nome della fratellanza e della fede, così come pastori e Re Magi accorsero per ammirare Gesù venuto al mondo: “Venite, adoriamo!” è l’invito che anima i nostri cuori.’

Società Operaia di Mutuo Soccorso

sponsor

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code